Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 26 Giugno 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA

 .
 

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA DAL 20/09

Il "Decreto del fare", dl. n.69/2013, ha reintrodotto, nelle materie di cui all'ex art.5 del dlgs 28/2010, l'obbligatorietà del ricorso alla mediazione quale condizione di procedibilità rispetto al ricorso al giudice ordinario, che era stato dichiarato illegittimo con sentenza n. 272 del 6 dicembre 2012 della Corte Costituzionale.

La legge di conversione del decreto, n.98 del 9 agosto 2013, ha approvato alcuni emendamenti rispetto al testo iniziale; il quadro normativo definitivo prevede:

1) esclusione dalla condizione di procedibilità delle controversie riguardanti la responsabilità per danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti e introduzione dell'obbligatorietà per responsabilità sanitaria, che sia affianca a quella medica, già prevista;

2) previsione di un primo incontro, durante il quale il mediatore spiega le funzioni e le modalità della mediazione e invita le parti e gli avvocati ad esprimersi sulla possibilità di iniziare la mediazione; qualora tale incontro si concluda senza accordo la condizione di procedibilità è comunque avverata;

3) nessun compenso all'Organismo in caso di mancato accordo all'esito del primo incontro;

4) assistenza obbligatoria dell'avvocato alle parti nel procedimento di mediazione;


5) limite temporale della durata della mediazione di 3 mesi, in luogo di 4, decorsi i quali il processo può sempre essere iniziato o proseguito;

6) fissazione di un periodo di sperimentazione dell'obbligatorietà di 4 anni;

7) previsione della competenza dell'organismo di mediazione del luogo del giudice territorialmente competente per la controversia;

8) possibilità che, per divenire titolo esecutivo e per l'iscrizione d'ipoteca giudiziale, l'accordo concluso davanti al mediatore sia sottoscritto dagli avvocati che assistono le parti; resta in alternativa l'omologa del Tribunale;

9 ) riconoscimento di diritto, agli avvocati iscritti all'albo, della qualità di mediatori, con obblighi di formazione ed aggiornamento;

10) reintroduzione dell' integrale gratuità della mediazione nei casi in cui vi sia diritto all'ammissione al patrocinio a spese dello Stato;

11) introduzione della mediazione prescritta dal giudice, fuori dei casi di obbligatorietà.

Le nuove disposizioni si applicheranno dal 20 settembre.

Per ulteriori informazioni consultare il sito di Camera Arbitrale di Venezia http://www.camera-arbitrale-venezia.com/

23/09/2013


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole