Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 22 Agosto 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Gas fluorurati ad effetto serra

 .
 

Gas fluorurati ad effetto serra

 Chiarimenti FIDA sulla dichiarazione annuale

A seguito di diverse richieste di chiarimenti in merito all'obbligatorietà della comunicazione annuale relativa all'utilizzo di gas fluorurati ad effetto serra, la FIDA (la Federazione degli alimentaristi Confcommercio) fa il punto sul campo di applicazione del DPR 43/2012.

Il D.P.R. n. 43/2012, entrato in vigore il 5 maggio 2012, stabilisce, all'art. 16, che entro il 31 maggio di ogni anno (e già a partire dal 2013), chi detiene apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore, nonché sistemi fissi di protezione antincendio contenenti, ciascuna, 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra deve presentare una dichiarazione contenente informazioni riguardanti la quantità di emissioni in atmosfera relativi all'anno precedente, sulla base dei dati contenuti nel relativo registro di impianto.

Sono, quindi, escluse dalla dichiarazione tutte le apparecchiature contenenti refrigeranti o estinguenti a base di gas fluorurati ad effetto serra che prese individualmente hanno carica minore di 3 kg. I quantitativi si sommano solo se le apparecchiature sono interconnesse tra loro. Nel dubbio sul quantitativo bisogna consultare il libretto tecnico dell'impianto o chiamare il manutentore.

Riguardo all'identificazione dell'operatore, la normativa di riferimento intende che il proprietario dell'apparecchiatura o dell'impianto è considerato operatore qualora non abbia delegato ad una terza persona l'effettivo controllo sul funzionamento tecnico degli stessi; Pertanto se il proprietario dell'apparecchiatura o dell'impianto ha delegato completamente ad una società esterna (tramite un contratto scritto) l'effettivo controllo dell'apparecchiatura o del sistema, la trasmissione dei dati contenuti nella dichiarazione deve essere fatta dalla società suddetta.

In tutti gli altri casi l'operatore è il proprietario, ma ciò non toglie che questi possa delegare per iscritto a terzi la compilazione della dichiarazione (ad es. consulente esterno, associazione di categoria, ditta di manutenzione, etc.).

26/07/2013


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole