Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 26 Giugno 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Tutti a casa

 .
 

Tutti a casa. Ma stavolta non è un film

Tutti a casa è una lezione di vita, prima ancora che di cinema, che nel 1960 Luigi Comencini, complici due comprimari come Alberto Sordi (Sottotenente Alberto Innocenzi) e Serge Reggiani (Geniere Ceccarelli), offrì a quell'Italia che già intravvedeva, dopo la fatica della ricostruzione, le prime luminarie del boom economico.
Quel film, oltre il contesto ed oltre la storia, sembra un metaforico affresco di tempi attualissimi. Allora era il momento in cui si dissolveva un certa italietta e si cercava di ricreare un'Italia; le incertezze si mescolavano alle macerie, i patti d'acciaio - personali in nome della nazione - si fondevano sotto l'incudine degli Alleati e il martello della Resistenza, la disfatta bellica si palesava nell'economia sfatta. Forse un unico tratto appare un poco diverso: allora c'era un sovrano in fuga, oggi un Capo dello Stato - ed è a suo modo simbolico che per anagrafe possa collegare questi due periodi - che appare quasi un "faro" nei marosi, punto riferimento anche per la sua consapevolezza di sapere d'essere ammantato dalle nebbie del presente e del futuro prossimo venturo.
Ci si è messa poi una congiuntura sfavorevolissima: la combinazione tra defaillance (o débacle?) politica e quindi una campagna elettorale non del tutto voluta e la situazione economica.
Che per qualcuno è apparsa una questione meramente statistica ed econometrica, un clima politico appena alterato, ma che in realtà era ed è ben altro. Una "mala aria" di vivere, sociale ed umana, che tutto rende pesante e lattiginoso, come una nebbia di valle: le relazioni tra generazioni, i rapporti in seno alle famiglie, tra marito e moglie e tra costoro e i figli, tra datori di lavoro e dipendenti, se ancora tali... .
La campagna elettorale è sembrata tra le più bellicose e meno concrete delle altre. Ed è sempre utile ripercorrere gli stili narrativi di una concione per comprenderne poi gli effetti della precaria sedicente pace: una dose di enfasi partenopea lì, un padano istrionismo là, una raffica di offerte da piazzista qua, dei ragionamenti, dei "filosofistemi" qui, o, ancora, guizzi da commedia dell'arte, con acuti alla Savonarola e memento mori ! e grevi da curatore fallimentare di un colosso dell'acciaio.
Risultato? Un parlamento di cantonati & vincenti, dei miracoli a Milano, degli smemorati di Collegno - tanti, una vera epidemia... - degli allons enfants de la Patrie (virtuelle!!!) contro un ancien régime che, per la verità, ha proposto metaforiche brioches come validi sostituti della spesa quotidiana.
Ora la campagna elettorale è stata archiviata. Le proposte politiche sono state vagliate, com'è stato possibile, dagli elettori. Chi ha superato questi primi due scogli ora sa che se vuole portare in porto la Nave Italia, deve saper davvero governare e coalizzarsi nel rispondere in termini di ricostruzione del Paese.. Una navigazione difficile, stimata e costiera, che deve interpretare la rotta, indicata dal Faro. Individuare e dire agli italiani ciò che si potrà fare e non fare per il Paese, chiarire i percorsi politici, le convergenze politiche e operative per affrontare l'emergenza.
Gli Italiani del 2013 sono più disincantati e più realisti dei loro politici e sanno guardare con affetto ma con distacco al sottotenente Innocenzi (Alberto Sordi) che in Tutti a Casa esclamava, stralunato: "Signor colonnello, accade una cosa incredibile... I tedeschi sono alleati con gli americani! Ci stanno attaccando!

11/03/2013


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole