Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 29 Giugno 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Maltempo e alluvioni

 .
 

Maltempo e alluvioni, dissesto idrogeologico: sono le piccole imprese a soffrire di più

Ancora un allarme maltempo, ancora emergenza alluvione. Questa volta, almeno per questa settimana, pare che il tempo sia stato un po' meno inclemente e si spera che anche i minacciosi fiumi che scorrono in Veneto possano rapidamente rientrare a livelli di sicurezza. "Sono momenti di estrema difficoltà strutturale per cittadini e per le imprese, - dice allarmato Massimo Zanon, Presidente di Confcommercio Unione Venezia - soprattutto per quelle più piccole e quelle dedicate al servizio alla persona, come i negozi al dettaglio e le attività artigianali delle città e dei paesi".
Meno problemi sembrano invece riscontrarsi nelle grandi aree commerciali che hanno potuto affrontare alla radice problematiche legate al governo idrogeologico, ma a grande scapito di tutto ciò che sta loro attorno.
"Ancora una volta i centri urbani, storici e non, i primi che dovrebbero essere messi in sicurezza - prosegue Zanon - con un'adeguata rete di misure difensive e di sfogo in caso di precipitazioni e flussi particolarmente repentini e violenti, sono state trascurate, mentre le aree periferiche o quelle massicciamente cementificate fuori città inevitabilmente, rimangono all'asciutto, ma a costo di gravare sulla rete di scarico urbana".
Più volte e in tutte le sedi Confcommercio, nel Veneto e in particolare nella delicata provincia di Venezia, ha fatto sentire la sua voce contro il consumo di suolo e il dissesto idrogeologico.
"Per questo temiamo molto gli effetti di una mancanza di governo del territorio - conclude Massimo Zanon - e il fatto che non si eliminino volumetrie inutilizzate e non si blocchi davvero la realizzazione di ulteriori edifici commerciali e produttivi che aggraverebbero ulteriormente la già esausta capacità di gestione delle dinamiche idriche normali, per non parlare di quelle oramai... periodicamente eccezionali!".

12/11/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole