Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 24 Ottobre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

DISOCCUPAZIONE E IMPRESE

 .
 

DISOCCUPAZIONE E IMPRESE

La continua crescita della disoccupazione preoccupa, dal momento che ha ormai raggiunto traguardi drammatici dai quali sarà difficile riprendersi. Questo è vero a livello nazionale, dove aumenta sicuramente la disoccupazione giovanile: in Italia non si sono mai raggiunti livelli di disoccupazione per i ragazzi di età compresa tra i 15 e i 24 anni pari a quelli registrati in questo periodo. Ma è vero anche a livello regionale, ove i giovani veneti stentano a collocarsi nel mercato del lavoro, nonostante i dati siano più confortanti rispetto alla media nazionale.

In giugno la disoccupazione dei giovani italiani tra i 15 e i 24 anni si attestava sul 33,9%. Largamente inferiore il dato veneto (21,2%), ma pur sempre espressione di una situazione preoccupante e in grado di mettere a repentaglio gli assetti economici regionali. Non è inoltre da sottovalutare che il tasso di disoccupazione giovanile nell'ultimo anno è aumentato del 4%.

Ma le difficoltà occupazionali in Veneto non riguardano purtroppo soltanto i giovani: L'Istat rileva che la disoccupazione per i 45-54enni si attesta al 3%. È un valore di certo inferiore alla disoccupazione giovanile, che nel 2011 in Veneto raggiunge quasi il 20%, ma preoccupa nella stessa misura perché coinvolge interi nuclei familiari e, con essi, l'equilibrio del nostro Paese.

A livello regionale i livelli di disoccupazione dei 45-54enni sono sicuramente inferiori rispetto alla media nazionale (5,1%), ma anche in questo caso la disoccupazione per coloro che hanno un'età compresa tra i 45 e i 54 anni subisce negli ultimi quattro anni un incremento sia in Veneto che nel Nordest, dopo un calo progressivo durato per più di un decennio.

"Questo quadro preoccupante" rileva Danilo De Nardi, direttore Confcommercio Unione Venezia "non è che l'espressione delle difficoltà che le nostre imprese rilevano già da mesi che, nell'ambito di una situazione di crisi che si è ormai fatta drammatica, scontano più di altri soggetti le conseguenze di politiche poco attente all'imprenditorialità. Senza incentivi mirati alle imprese - conclude De Nardi - si assottiglieranno sempre di più le risorse che esse potranno dedicare al personale, strette come sono tra burocrazia ed imposte".

09/11/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole