Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 19 Novembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Risparmio in caduta libera

 .
 

Risparmio in caduta libera

"Altro che giornata del risparmio, quella di oggi rischia di essere la giornata del Salvadanaio al Verde" - Massimo Zanon, Presidente di Confcommercio Unione Venezia prova a smorzare il tono, ma è preoccupato di fronte ai dati che indicano come le famiglie italiane oramai abbiano intaccato definitivamente i loro risparmio e rischiano di intaccare anche il loro patrimonio.
Occasione per riflettere la dà il dato Acri-Ipsos, diffuso ieri in occasione dell'85. Giornata del Risparmio secondo io quale il 28% delle famiglie (mentre erano il 35% lo scorso anno) sarebbe riuscito ad accantonare qualcosa.. spicca così il dato di (40%) di coloro che spendono tutti guadagni, mentre l'erosione del patrimonio liquidi o persino il ricorso al credito interessa oramai il 31% degli italiani.
"Dati davvero preoccupanti che si accumulano - sottolinea Zanon - a quelli sempre più negativi delle imprese in difficoltà e soprattutto dei piccoli imprenditori, molti del commercio al dettaglio, alla continua disoccupazione e al fatto che moltissimi sono i giovani che non hanno ancora trovato il loro primo impiego".
Diventa sempre più difficile dunque affrontare la vita quotidiana "Un mare in tempesta soprattutto per chi ha i redditi più deboli - conclude Zanon - e non si intravedono misure concrete almeno per contenere l'erosione del potere d'acquisto".
Confcommercio ha già lanciato l'allarme degli effetti di un ulteriore incremento dell'IVA che, a differenza che in passato, non potrà essere del tutto assorbito da negozianti e ristoratori: "Certo non mancheranno gli sforzi per andare incontro ai consumatori, - assicura il Presidente di Confcommercio Unione Venezia - ma è evidente che non si potranno ulteriormente aggravare i costi di gestione, creare tensioni sulla liquidità: il sistema per troppo rigore rischia davvero di spezzarsi".

30/10/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole