Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 28 Luglio 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

CONTRASTO ALLE LUDOPATIE

 .
 

CONTRASTO ALLE LUDOPATIE

Grazie anche all'intervento di Fipe, il Governo aggiusta il tiro.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 158/2012, concernente "Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute".
Ne da notizia Pierpaolo Dall'Agnola, referente Sindacati di Categoria della Confcommercio Provinciale di Venezia, il quale sottolinea come, rispetto alla prima formulazione del provvedimento, sia stata evitata - anche per gli interventi della FIPE - la tassa sulle bibite gassate, nonché il divieto di installazione di apparecchi da gioco entro 500 metri da scuole, ospedali e altri luoghi frequentati principalmente da minori.
La Fipe aveva infatti detto al Ministro Balduzzi che vietare gli apparecchi da intrattenimento nel raggio di 500 metri da scuole e strutture similari è perfettamente inutile, sia perché chi vuol giocare si sposta facilmente, sia perché il gioco è già vietato a coloro che frequentano le scuole in quanto, di norma, minorenni.
Ora il testo definitivo prevede che le norme di contrasto alla ludopatia, che riguardano i pubblici esercizi, siano quelle relative agli apparecchi da gioco, di cui al comma 6 lettera a) dell'art. 110 del Tulps, (cd. newslot). In particolare, il comma 5 dell'articolo 8 del Decreto stabilisce che devono essere applicate su tali apparecchi delle formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di giochi con vincite in denaro, nonché le relative probabilità di vincita, pena una sanzione pecuniaria pari a 50.000 euro irrogata al titolare della sala.
Altre importanti norme di contrasto alla ludopatia riguardano il divieto assoluto di messaggi pubblicitari relativi a giochi con vincite in denaro nel corso di trasmissioni radio o TV, spettacoli teatrali o cinematografici, rivolti principalmente ai giovani.
Sempre in tema di gioco, viene poi previsto che l'AAMS pianifichi almeno 5.000 controlli all'anno, specificatamente destinati al contrasto del gioco minorile, e che gli agenti di Polizia locale possano segnalare all'AAMS le violazioni in materia di giochi riscontrate durante la loro ordinaria attività di controllo.
Tali disposizioni avranno efficacia dal 1° gennaio 2013.

25/09/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole