Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 22 Agosto 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Turismo

 .
 

Al Turismo la dignità d'essere parte integrante della "politica estera" del Paese

"La nomina del nuovo Direttore Generale dell'Ente Nazionale per il Turismo, ENIT, dr. Andrea Babbi sia un'occasione per definire strategie vincenti e una nuova politica nazionale e di coordinamento interregionale del Turismo" .
E' il commento a caldo di Francesco Antonich, vicedirettore di Confcommercio Unione Venezia che aggiunge: -" Non è più rinviabile un approccio che consideri il turismo a tutti gli effetti un'articolazione della politica estera italiana e dia attuazione ad una promozione coordinata ed aggressiva del nostro Paese come grande nazione dell'ospitalità".
Del resto proprio dal litorale veneziano, dove si stanno raccogliendo i dati a consuntivo della stagione che sta per chiudersi, giungono stime con luci ed ombre. "E va detto che l'attività di promozione delle nostre spiagge, delle nostre città d'arte e delle località a rilevanza ambientale non ha mai contenuto gli sforzi" - continua Antonich - " ma è sempre più chiaro che anche l'intero sforzo della Regione Veneto non basta: il contesto internazionale è in continua mutazione e necessita di presidi specifici laddove si generano e si decidono i flussi del turismo e le loro destinazioni".
Anche quest'anno non sono mancate, alla vigilia della stagione turistica, situazioni che hanno messo in cattiva luce il Paese, spesso a causa di un cattivo giornalismo quasi barzelettiere d'oltralpe: la tragica speculazione sul terremoto in Emilia è solo l'esempio più deletereo.
"Ecco perché è sempre più necessario - ricorda Antonich - che la promozione turistica sfrutti stili e strumenti propri delle relazioni internazionali, non solo commerciali, ma anche politiche: per fortuna non viviamo più all'epoca delle cannoniere e la globalizzazione rende fluidi spostamenti e permeabili le culture, ma proprio per questo serietà e metodo devono promuovere un "sistema Paese ospitale" che va ben oltre una semplice vetrina di gioielli di famiglia storici e naturali. E la guerra e le alleanze strategiche per gestire milioni di turisti, reali e potenziali non saranno meno seria di altre guerre economiche e finanziarie le cui conseguenze stiamo vivendo sulla nostra pelle".

13/09/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole