Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 27 Giugno 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

GEOGRAFIA ED ECONOMIA

 .
 

GEOGRAFIA ED ECONOMIA GLOCALE

SELEZIONE DARWINIANA DEGLI ENTI LOCALI

Non vi è dubbio che la tragica situazione dell'economia europea ed italiana sta diventando per gli enti locali, a seguito delle misure di spending review del decreto Monti un vero e proprio incubo di una notte di mezza estate.
Non bastava il rigore del patto di stabilità, che già, per molti Comuni si è trasformato in un pianto per la stabilità, adesso ci sono anche le soppressioni e gli accorpamenti delle province e la nascita "forzata" delle città metropolitane.
"Si impone una riflessione che va ben oltre il dramma contingente e la necessità di compiere delle scelte evidentemente già di per sé tardive - prova a spiegare Francesco Antonich, vicedirettore di Confcommercio Unione Venezia - qui non si tratta solo di tagliare spese e, diciamolo, poltrone, ma anche di ridare all'Italia, Repubblica fondata sul lavoro e non certo sulla burocrazia, un assetto territoriale compatibile con quello almeno degli altri Stati europei: la geografia e l'economia (globale), stanno già compiendo una selezione "darwiniana" dei territori che contano, in tutto il mondo".
Insomma, per Antonich "La crisi mondiale che investe il nostro Paese ha solo lacerato un sistema territoriale e di governo di aree troppo piccole per poter offrire tutte le potenzialità,le flessibilità e le capacità di governante in grado di rispondere alle esigenze di investimenti, progetti infrastrutturali che richiedono oramai aree vaste e compatte, sia dal punto di vista economico che di governo". Piccolo non è più bello?
"Oggi non sono certo i confini amministrativi a definire un territorio competitivo e vincente" - ricorda il vicedirettore di Confcommercio Unione Venezia - Oggi i concorrenti sono... il resto del mondo".
L'economia glocale parte sì dalle eccellenze di una città, di un litorale, di un'area, ma diviene vincente quando questi puntini sull'atlante creano una rete con altri punti più o meno grandi del resto dell'atlante."
Forse qualcuno seduto su una poltrona all'ombra del locale campanile dovrebbe riaprire il caro vecchio atlante e capirebbe quanto conta effettivamente l'area di quell'ombra rispetto al resto dell'atlante e che, per altro, il sole cambia continuamente direzione...

26/07/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole