Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 20 Novembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

PUBBLICI ESERCIZI

 .
 

I BAR SONO PUBBLICI ESERCIZI, NON SERVIZI PUBBLCI!

Ferragosto si avvicina, il tempo sta tenendo e le ferie - per chi puo' ancora permettersele - sono prossime, anche se magari solo per pochi giorni. I turisti - tanto più quelli giornalieri, cosiddetti "mordi e fuggi" - sono soliti utilizzare i servizi igienici di bar e ristoranti, ma nelle giornate più affollate come ci si deve comportare di fronte ai visitatori che scambiano un pubblico esercizio per un servizio pubblico? Detto altrimenti, cosa possono fare i pubblici esercenti di fronte a persone che non consumano alcunchè, salvo servirsi della toilette per le loro necessità?
Tanti clienti, che poi clienti non sono, pretendono l'uso gratuito dei servizi igienici, ma - ci ricorda la Fipe - una sentenza del TAR Toscana ha dato ragione agli esercenti. Infatti, con provvedimento n.691 del 17.3.2010, il Tribunale Amministrativo Regionale toscano ha stabilito che i pubblici esercizi hanno l'obbligo di mettere a disposizione gratuitamente i servizi igienici solo a favore dei clienti.
Ne deriva che è facoltà degli esercenti richiedere un prezzo per l'uso dei servizi a chi non effettua consumazioni nel locale. E, conseguentemente, a fronte della richiesta di un corrispettivo per l'uso dei servizi igienici, l'esercente dovrà emettere il relativo scontrino fiscale. In proposito, il Direttore della Confcommercio Provinciale di Venezia Danilo De Nardi ha commentato: "i nostri pubblici esercizi, specialmente delle località turistiche, sono maestri d'accoglienza e da sempre concendono l'utilizzo gratuito dei servizi igienici anche a chi non consuma alcunchè. Normalmente i clienti più attenti hanno la sensibilità per consumare almeno un bicchiere d'acqua o un caffè a fronte dell'utilizzo dei bagni, ma non mi sentirei di escludere che, con l'aria che tira, qualcuno possa pensare di affiggere legittimamente fuori dai bagni un cartello con scritto: riservato ai clienti". Della serie: i bar sono pubblici esercizi, non servizi pubblci!

26/07/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole