Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 22 Agosto 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

AUMENTO IVA

 .
 

AUMENTO IVA: UN SENTIERO SCIVOLOSO

Si potrebbe chiamare "operazione articolo 21" perché è questo l'articolo dell'ultimo decreto legge Monti che Confcommercio Imprese per l'Italia considera sorvegliato speciale, quello dedicato allo spending review e alla rimodulazione dell'aliquota IVA, condizionata appunto dal successo o dal fallimento del maxitaglio di 6,56 miliardi di Euro alla spesa pubblica.
In sintesi, l'incremento di due punti percentuali delle aliquote IVA, ordinaria e ridotta, dovrebbe essere applicato solo per il semestre 1 luglio - 31 dicembre 2013. Dal 1 gennaio 2014, poi, l'IVA dovrebbe ridiscendere ad un punto percentuale rispetto ai due punti e mezzo percentuali già previsti a legislazione vigente.
"Un percorso scivolosissimo" - commenta Massimo Zanon, Presidente di Confcommercio Unione Venezia che richiama il recente monito del Presidente Confederale Carlo Sangalli all'ultima Assemblea " perché se non sarà concluso con successo, nella più rosea delle ipotesi i soli aumenti IVA, tra il 2011 ed il 2014 si potranno tradurre in minori consumi reali per circa 38 miliardi di euro".
Tuttavia va segnalato che proprio il rinvio dell'applicazione dell'aliquota maggiorata nonché il successivo sentiero di discesa sono soluzioni che il Governo Monti ha adottato anche grazie al pressing di Confcommercio-Imprese per l'Italia.
"E non possiamo distogliere l'attenzione sull'ulteriore maggiorazione delle accise e l'inasprimento della fiscalità sull'energia" - conclude Zanon - "misure che, insieme alla Super IVA hanno avuto un impatto deprimente sulle famiglie e sulle imprese: se il taglio dei costi della politica e della burocrazia non saranno immediati e reali e quindi percepiti dai cittadini, il rischio di instabilità sociale potrebbe essere veramente dietro l'angolo".

16/07/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole