Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 01 Maggio 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

IMU

 .
 

IMU - LA CONFCOMMERCIO DEL PORTOGRUARESE STRAPPA UNA PROMESSA AGLI 11 COMUNI DEL MANDAMENTO: «A SETTEMBRE POSSIBILITÀ DI RIVEDERE AL RIBASSO LE ALIQUOTE».

A seguito di una comunicazione inviata lo scorso aprile a tutti i Sindaci del mandamento di Portogruaro, con una prima richiesta di applicazione al minimo dell'IMU, l'Associazione di categoria maggiormente rappresentativa del territorio ha voluto incontrare di persona i primi cittadini degli 11 Comuni per capire la situazione reale dei singoli territori e lanciare un forte messaggio in questo senso.

Siamo consapevoli che il Governo sta mettendo in ginocchio anche i nostri Sindaci, chiedendo loro di applicare un'imposta che per il 50% verrà versata direttamente nelle casse dello Stato, tuttavia non possono essere sempre e solo le imprese a pagare, anche perché così facendo, rischieremmo di perdere diverse imprese, il ché porterebbe ad un impoverimento ulteriore di risorse con conseguente incremento dei tassi di disoccupazione. E sarebbe una spirale senza fine!

Negli ultimi due anni la pressione fiscale sulle piccole imprese è lievitata al 55% e sul costo del lavoro si registra una tassazione che sfiora il 50%, quando la media dei Paesi Ocse si attesta attorno al 35%. Nonostante ciò, negli ultimi 10 anni le nostre imprese hanno contribuito a far nascere il maggior numero di posti lavoro (con un'incidenza che supera abbondantemente la metà dell'intera nuova forza lavoro dell'ultimo decennio), soprattutto nelle micro e piccole imprese. Numeri che non necessitano di alcun commento.

I Sindaci hanno capito la situazione e nonostante le difficoltà che attraversano e le situazioni delicate in cui si trovano (con il paradosso del Patto di Stabilità che congela milioni di euro che potrebbero venir spesi per dar lavoro alle imprese del territorio), si sono resi disponibili nel rivedere al ribasso le attuali aliquote IMU entro il mese di settembre, quando verrà decisa l'effettiva entità dell'imposta e soprattutto quando si avrà una fotografia più nitida del gettito generato.

Nell'ultima nostra nota trasmessa ai comuni parlavamo di innovazione e rete tra imprese, ma altresì tra amministrazioni comunali. Un principio queste che deve obbligatoriamente essere applicato anche dai Comuni, in un ottica di forte collaborazione con le amministrazioni contigue, ottenendo così quelle economie di scala oggi quanto mai necessarie.

La risposta ricevuta dai primi cittadini va proprio in questo senso. Adesso speriamo che alle parole seguano i fatti e su questo, non vi è dubbio alcuno, vigileremo.

02/07/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole