Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 28 Aprile 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

SERVIZI

 .
 

SERVIZI: SERVE UNA CORRETTA APPLICAZIONE DELLA DISCIPLINA EUROPEA PER NON ELIMINARE UNA FETTA IMPORTANTE DI IMPRESE

"Ci fa piacere che la Commissione europea confermi che i servizi contribuiscano per il 65% al PIL dell'UE e che proprio il commercio al dettaglio e all'ingrosso (11,1%) e Turismo (4,4%) guidino la classifica, ma sarebbe anche tempo che prendesse atto che in alcuni paesi, come l'Italia, queste performance sono state rese possibili grazie alla piccola e alla media impresa" - Masssimo Zanon , presidente di Confcommercio Unione Venezia, prende spunto dalla recente diffusione della Comunicazione della Commissione UE sull'attuazione della Direttiva Servizi 2006/123/CE "Bolkestein", per sottolineare che la concorrenza e la liberalizzazione dei servizi non significa solo eliminare ciò che non è grande.
Del resto la stessa UE sembra voler avviare alcune misure correttive, come illustra la citata Comunicazione e come aveva già tentato di fare. Lo scorso anno il Parlamento europeo che aveva emanato un primo dossier per un commercio e una distribuzione al dettaglio più efficiente ed equa, segno che la grande distribuzione e i grandi centri commerciali non si sono rivelati la panacea per il consumatore che aveva in mente il legislatore comunitario e, in Italia, qualche pasdaran delle liberalizzazioni ad ogni costo, ma anzi qualche distorsione alla concorrenza deve essere saltata all'occhio anche a qualche euroburocrate.
"Grazie anche ai nostri uffici di Bruxelles" - aggiunge Zanon - terremo sott'occhio le prossime mosse della Commissione e del Parlamento: del resto già un anno fa avevamo incontrato i Parlamentari europei del collegio del Nord Est per far loro comprendere che andavano adottate subito azioni correttive in grado di valorizzare il commercial dettaglio in città".
Una strada in salita, ma tutto dipenderà da quanto Confcommercio-Imprese per l'Italia affronterà seriamente la necessità di far sentire la propria voce tra Bruxelles e Strasburgo: del resto, è da queste città che Roma sembra attendere ulteriori istruzioni...

02/07/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole