Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 19 Ottobre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Se la Corte fa i conti

 .
 

Se la Corte fa i conti ... con la crisi

Se mai ce ne fosse stato bisogno, adesso vi è anche l'autorevole sentenza della Corte dei Conti, che, per bocca del presidente delle sezioni riunite di controllo, Luigi Mazzillo, ha detto chiaro e tondo al Governo che la crescente pressione fiscale provoca "impulsi recessivi" che si stanno concretizzando nella caduta a picco delle entrate fiscali.
"Continuare a ventilare la necessità di crescere ulteriormente l'IVA in autunno è da sconsiderati - grida Francesco Antonich , Vicedirettore di Confcommercio Unione Venezia - ma se lo sa anche un allievo al primo anno di perito commerciale che la prima cosa da non fare è di non annunciare ulteriori aumenti per non provocare la valanga dell'inflazione! E qui abbiamo addirittura un Governo di tecnici che continua a dire agli italiani che i prezzi dovranno aumentare, per legge"!
Insomma la Corte dei Conti, ancor prima con il buon senso che con la teoria economica, ha sentenziato quello che è sotto lo sguardo di tutto il Paese: le misure di rilancio dovevano addirittura essere varate prima se non insieme a quelle pur necessarie di rigore
"Il Presidente Luigi Mazzillo ha detto molto di più - ribadisce Antonich - richiamando lo Stato a vigilare di più sulla corruzione, a stanare i veri grandi evasori, ma soprattutto a decapitare immediatamente la spesa pubblica laddove non ha un rapporto con i servizi per i cittadini".
Del resto la mancata ripresa economica priverà per anni lo Stato delle necessarie entrate fiscali: "Insomma un paradossale circolo vizioso che sta oramai erodendo anche il patrimonio, di produzione e lavoro di questo Paese - dice Antonich e conclude - come dimostrano i dati Unioncamere Veneto dei primi tre mesi di quest'anno: un'ecatombe di 4.300 imprese nella sola nostra regione, e di queste 1.540 sono del commercio al dettaglio, 1.489commercio all'ingrosso e 785 alla ristorazione: altro che impulsi recessivi, questa è un pezzo d'Italia già franata, prima di ogni terremoto ed alluvione".

06/06/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole