Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 24 Settembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Basta demonizzare

 .
 

Basta demonizzare il settore del commercio!

Uno scatto d'orgoglio per le imprese, per lo più di piccole e medie dimensioni, più spesso microimprese familiari che compongono i terziario, ovvero il commercio, in particolare quello di vicinato, del centro, il turismo, che valorizza le nostre città d'arte e le rende fruibili ai cittadini di tutto il mondo, e infine dei servizi.
Lo chiede a gran voce Massimo Zanon, Presidente di Confcommercio Unione Venezia agli operatori associati del terziario, ma il destinatario finale è il mondo della politica nazionale, perché sappia adottare al più presto tutte le misure necessarie per non penalizzare definitivamente, in nome del rigore, le possibilità di ripresa quando - e se - ne percepiremo i primi segnali.
Come aveva avuto modo di dire in occasione degli Stati Generali del Terziario Veneto, Zanon richiama l'attenzione dell'opinione pubblica e dei politici sul fatto che "Oggi anche nel Veneto il terziario è la parte più dinamica e innovativa del Paese, e non ci sta - evidenzia con vigore il Presidente di Confcommercio - ad essere additato come la categoria degli evasori e dei furbetti del botteghino".
Bisogna che chi ci governa si renda conto che "Le nostre imprese sono lo specchio di una economia reale e "buona" che vuole restare lontana dalla conseguenze di una finanza speculativa e non essere imbrigliata nei "lacci e lacciuoli" di una politica del piccolo cabotaggio e della burocrazia".
A chi pensa che esistano imprese e settori di categoria A e quelle di categoria B che invece possono essere sacrificate in nome della concorrenza e della competitività , anche a scapito di impoverire il territorio di un vero storico patrimonio sociale prima che economico, il Presidente Massimo Zanon non le manda a dire: "La politica e i maestri "tecnici" di vita la smettano di essere disattenti e di considerare commercio, turismo, servizi e l'impresa familiare i figli di una cultura imprenditoriale minore: da sempre, e i cittadini lo possono confermare, costituiscono il tessuto connettivo reale e di valori di questa Regione e di questo Paese".

04/06/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole