Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 20 Ottobre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

EMERGENZA SICUREZZA

 .
 

ZANON: E' EMERGENZA SICUREZZA

A proposito della cruenta rapina alla gioielleria di San Donà "Scrigno", il Presidente di Confcommercio Unione Venezia Massimo Zanon commenta:
"Assistiamo all'ennesimo, drammatico episodio di cieca violenza a danno delle nostre imprese. Qui la crisi non c'entra più nulla, non siamo di fronte alla vecchina che ruba per disperazione ma a veri e propri criminali, che rappresentano un pericolo non solo per le vittime prescelte, ma potenzialmente per ogni cittadino.
I sistemi di aiuto ai quali gli operatori del terziario possono far riferimento, pur nel pieno riconoscimento dell'ottimo lavoro svolto dalle Forze dell'Ordine, sono carenti: il crescente susseguirsi di aggressioni, rapine, furti che colpiscono le imprese commerciali e turistiche del veneziano, non può essere fronteggiato con gli scarsi mezzi a nostra disposizione. La microcriminalità diffusa va combattuta soprattutto attraverso il rafforzamento di strumenti di prevenzione e contrasto, come l'installazione di telecamere e collegamenti con le centrali operative, prevedendo incentivi economici ed agevolazioni normative per lo sviluppo della videosorveglianza.
Nei settori che Confcommercio rappresenta, oltre il 70% delle imprese sostiene dei costi per proteggersi dalla criminalità, e quasi un quarto di queste destina alla sicurezza oltre il 5% dei ricavi. Ma che si tratti di benzinai, gioiellieri o ristoratori il problema è lo stesso: alle iniziative private ed agli sforzi economici sostenuti in prima persona dai singoli imprenditori non fanno eco misure di contrasto di natura pubblica. Di fatto, siamo lasciati soli di fronte all'ignominia di azioni criminose e violente che non solo derubano le imprese di introiti e serenità, ma attentano quotidianamente alla vita dei gestori e dei loro collaboratori, senza che nessuno si preoccupi di preservare l'incolumità di questi ultimi.
Confcommercio Unione Venezia ribadisce la propria totale disponibilità per operare di concerto con le pubbliche Amministrazioni locali allo studio di Patti territoriali per la sicurezza e misure straordinarie di intervento. Ma bisogna fare presto, agire nell'immediatezza ed intervenire senza indugi, affinché tra qualche giorno non ci troviamo nuovamente a dissertare a seguito di un nuovo episodio criminoso su quanto si sarebbe potuto fare per prevenirlo".

18/06/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole