Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 19 Agosto 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Sicurezza

 .
 

Sicurezza

Da emergenza a debolezza strutturale della città

L'allarme arriva un po' da tutti i centri città: la sicurezza dei negozi e dei negozianti e quindi anche dei clienti non è più una questione d emergenza ma una vera e propria debolezza strutturale che indebolisce le nostre città, compromette definitivamente la qualità della vita. "Ci sono i centri desertificati, dopo che la concorrenza della grande distribuzione fuori città e il caro affitti ha fatto piazza pulita dei negozi di vicinato - rileva Francesco Antonich, Vicedirettore di Confcommercio - il tutto a beneficio dell'abusivismo e della contraffazione che stanno letteralmente infestando le nostre strade". Particolarmente allarmati i commercianti del centro storico di Venezia, che stanno studiando, con la locale Confcommercio, di attivare un servizio di vigilantes. "Lungi da Confocommercio l'idea di una giustizia fai da te, ci mancherebbe - avverte però Antonich - ma non si può più porre come scusante il fatto che anche per le forze dell'ordine sia difficile intervenire: sappiamo lo sforzo che la pubblica sicurezza sta svolgendo e spesso con pochi uomini, ma il legislatore deve dare norme certe ed efficaci per non frustrare gli sforzi di collaborazione che imprese e forze di polizia da sempre stanno facendo".
"Un po' più di coraggio nell'applicare fino in fondo le leggi - aggiunge Massimo Zanon, Presidente di Confcommercio Unione Venezia - devono averlo anche le amministrazioni comunali: il tempo del quieto vivere e del buon senso evidentemente è finito da un pezzo, e tutti i cittadini vogliono rispetto per le regole, legalità e sicurezza".
Rimane il fatto che le città sempre più deserte e senza vetrine diventano il terreno fertile per una criminalità di vicinato e per il pubblico esercizio dell'abusivismo che mina la residenzialità stessa del centro cittadino: "La Regione Veneto - conclude Zanon - nel mettere mano alla legge 15/2004 deve assolutamente prevedere come un vero intervento di emergenza la realizzazione esclusiva dei nuovi centri commerciali all'interno del centro cittadino: va infatti recuperata, ancor prima che l'estetica e la sanità ambientale, la sicurezza, la vivibilità e quindi l'esistenza stessa della città".

15/06/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole