Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 19 Novembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Il terremoto

 .
 

Il terremoto conferma: le priorità per le città è investire in sicurezza e manutenzione nel centro storico

Il sisma che ha devastato l'Emilia, e sta ancora infierendo sulla popolazione e le attività produttive di centri, soprattutto medi e piccoli, ha drammaticamente confermato che le priorità per il Paese e per i suoi centri urbani sono la messa in sicurezza del territorio e soprattutto la cura e la prevenzione con interventi mirati per limitare i danni del patrimonio architettonico, ed economico e sociale delle nostre cittadine.
"Altro che speculazioni fuori città e mega centri nelle periferie mentre i centri storici rischiano di sbriciolarsi " lancia l'allarme il Vicedirettore di Confcommercio Unione Venezia Francesco Antonich - "la priorità assoluta è investire nel centro cittadino perché i suoi abitanti e le attività che lo rendono vivo e ne consentono la manutenzione e la vigilanza continua sugli immobili possano, se non impedire del tutto la tragedia, certo renderla più gestibile e meno devastante".
Antonich aggiunge "Anche rendere prioritario l'insediamento di attività commerciali di media e grande dimensione nel centro città costituisce un'occasione per misurare e adeguare in modo opportuno al rischio sismico e a rafforzare il tessuto degli isolati e dei quartieri - e quindi anche dei negozi di vicinato inseriti in vecchi edifici se non proprio storici - che potranno essere mappati come più esposti al degrado e al pericolo di crollo".
Ora l'emergenza, come già per l'Aquila, sarà quella di garantire, dopo la ricostruzione e il ritorno dei cittadini alle loro case, la ricreazione del tessuto economico di commerci e servizi, per ridare alle città colpite nuova forza, ritrovare l'identità storica, far sentire di nuovo i residenti cittadini e non degli sfollati.

31/05/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole