Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 23 Ottobre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Un Veneto nuovo

 .
 

Parte da Venezia la riscossa del Terziario per un Veneto nuovo

Il Veneto che Vogliamo? E' 7 Volte Veneto!: 7 punti prioritari, 7 azioni da avviare subito, tante quante sono le provincie del Veneto. Sono le istanze abbinate ad altrettante linee d'intervento che Confcommercio Veneto ha presentato in occasione dell'incontro del Presidente Carlo Sangalli con i quadri di Confcommercio Veneto .
"Affidiamo al Presidente Confederale - ha detto Massimo Zanon leader della Confcommercio veneziana e veneta davanti ad una platea di oltre 200 imprenditori del terziario provenienti da tutta la regione - richieste ma anche proposte da portare al Governo nazionale, così come qui faremo per quanto di competenza, al Governo regionale, perché ci si attivi per liberare davvero anche la piccola e media impresa del commercio, del turismo e dei servizi dalla soffocante burocrazia, si ponga fine alla concorrenza sleale fatta di soli vantaggi per la grande distribuzione che sta soffocando le nostre città".
Tra i punti, che sono stati oggetto di un vero e proprio documento che Confcommercio porterà, grazie appunto al Presidente confederale Carlo sangalli a Roma sono: la chiusdura a doppia mandata del credito e le regole soffocanti per le imprese familiari del protocollo Basilea 2 e 3; la realizzazione vera del federalismo fiscale, perché le risorse prodotte vengano davvero investite nel territorio che le produce, per stimolare davvero l'impresa ed anzi garantire la solidarietà nazionale.
Particolare attenzione è stata rivolta ad attivare una politica, urbanistica e commerciale, che granatisca al centro città quel ruolo di naturale magnete e di propulsore di tutto il tessuto commerciale, di servizi e della qualità della vita in città: consentire l'insediamento di grandi strutture di vendita, senza limiti di contingenti, nel rispetto della Bolkenstein, solo, e ribadiamo con forza, solo all'interno della città.
"Il veneto che vogliamo" - ha concluso così il suo intervento Massimo Zanon - non è solo uno slogan, ma un programma concreato ed articolato: anzi è 7 Volte Veneto! Perché solo così ritorneremo ad essere motore del Paese, regione forte in Europa, interlocutore ascoltato dall'Unione europea".

28/05/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole