Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 27 Giugno 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

I COSTI DELL'IMU

 .
 

I COSTI DELL'IMU

Bar e ristoranti pagheranno per l'Imu almeno 188 milioni di euro, se l'aliquota applicata agli immobili di uso commerciale sarà quella minima del 7,6 per mille. Lo calcola la Fipe, secondo la quale, rispetto all'Ici, il rincaro sfiora il 100 per cento. L'incremento medio sarà di oltre il 90%, pari a 630 euro a persona. Ma le cose potrebbero andar peggio se i Comuni applicheranno la maggiorazione dell'aliquota. In tal caso l'impatto sale a 342 milioni, con un esborso di 1.200 euro a testa (+170%). Nel calcolo Imu la Fipe ha ricompreso anche gli effetti dell'Imu sui canoni di locazione in considerazione della ragionevole ipotesi che i proprietari cercheranno di recuperare la maggiorazione d'imposta in fase di rinnovo via via che i contratti andranno in scadenza. Si tratta quindi di un impatto che si concretizzerà in più annualità, mentre per il 2012 la stima della Federazione dei pubblici esercizi è di almeno 56 milioni di euro di maggiori imposte. Ad esempio, a fronte di una rendita catastale di 1.500 euro, l'Imu 2012 costerà 658,35 euro (con un'aliquota pari allo 0,76%), 315,63 euro in più rispetto all'Ici 2011. Se passiamo a una rendita di 4.000 euro, si pagherà per l'Imu 1.755,60 euro, il 92% in più dell'Ici dell'anno scorso (pari a 841,68 euro).

Commenta Massimo Zanon, Presidente Confcommercio Unione Venezia: "Se è vero, come è vero, che nell'attuale congiuntura economica segnata da crescenti difficoltà e restrizioni i consumi continuano a calare, lasciare che le poche risorse disponibili vengano assorbite dalle spese obbligate per l'abitazione è un clamoroso autogol. Solo attraverso politiche incentivanti nei confronti delle imprese riprenderanno gli investimenti e, con essi, la fiducia dei consumatori ed il coraggio di spendere. Queste stangate servono solo ad indebolire ulteriormente l'economia reale: ormai siamo vicini al tracollo.

25/05/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole