Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 26 Settembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

ESENTANTI GLI STRANIERI DAL LIMITE DI 1.000 EURO

 .
 

ESENTANTI GLI STRANIERI DAL LIMITE DI 1.000 EURO NEI PAGAMENTI IN CONTANTE

Gabriel: su invito di FederazioneModaItalia Venezia, premiata l'azione di Confcommercio per la modifica di un provvedimento che stava mettendo in ginocchio i negozi di moda delle nostre città turistiche

Come noto, il Decreto "Salva Italia" aveva introdotto da dicembre il divieto di pagamenti in contante in misura pari o superiore a 1.000 euro.

Giannino Gabriel, Presidente della Federazione Moda Italia di Venezia, rileva come nella città lagunare - in particolare nei negozi di griffe del centro storico, ma anche in altri centri turistici della provincia - questo divieto avesse comportato che i turisti più benestanti (russi e giapponesi) lasciassero la merce sul bancone, una volta che scoprivano l'obbligo di tracciabilità di pagamento con carta o bancomat per i capi superiori a 1.000 euro.

E questa tendenza si rifletteva purtroppo subito oltre confine, dove russi e giapponesi potevano spendere senza problemi e dove infatti le grandi Griffe avevano da subito registrato vendite superiori al solito, non essendovi questo limite nei pagamenti in contante.

Su sollecitazione di Venezia alla Federazione Moda Italia Nazionale - prosegue Gabriel - Confcommercio ha presentato con successo un emendamento al Decreto Legge sulle semplificazioni fiscali, approvato pochi giorni fa dal Consiglio dei Ministri. Grazie all'accoglimento di tale emendamento, gli stranieri extra U.E. non residenti nel territorio italiano sono ora esentati dal limite introdotto dal Decreto "Salva Italia" e potranno tranquillamente effettuate i loro acquisti in contante per cifre superiori a 1.000 euro.

Per il Presidente di Confcommercio Unione Venezia Massimo Zanon "si tratta di una scelta di buon senso, coerente con le politiche di sviluppo economico e turistico del nostro Paese, che di certo non è in contraddizione con lo spirito del provvedimento di contrasto al riciclaggio e all'evasione fiscale."

"Auspico - conclude Zanon - che questo importante risultato, frutto anche dell'impegno della nostra FederazioneModaItalia veneziana, possa contribuire a mantenere i livelli di consumo almeno dei turisti stranieri, tradizionalmente amanti del made in Italy."

09/03/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole