Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 28 Luglio 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

ASSEMBLEA DEI MEDIATORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA

 .
 

 24 FEBBRAIO: ASSEMBLEA DEI MEDIATORI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA

Antiriciclaggio e Certificazione Energetica: oltre l'adempimento, un servizio di qualità?

Antiriciclaggio e Certificazione Energetica: oltre l'adempimento, un servizio di qualità? E' questo il titolo della prossima Assemblea provinciale della Federazione Italiana Mediatori ed Agenti d'Affari, promossa dalla territoriale di Venezia ma che, grazie alla collaborazione tra Confcommercio provinciale e Confcommercio Veneto avrà un respiro regionale.

L'appuntamento è per venerdì 24 febbraio 2012 , dalle ore 10.30 alle 13,00 presso la sede di Confcommercio Unione Venezia, in Viale Ancona 9 a Mestre (piano terra).

Presentazioni e motivazioni dell'assemblea saranno introdotte da Massimo Zanon, nella doppia veste di Presidente provinciale e regionale di Confcommercio e da Serafino Magistro, Presidente FIMAA Veneto.

Nella prima parte del convegno, che sarà moderata dal Presidente in FIMAA Venezia, il Dott. Alessandro Simonetto, si metteranno a fuoco gli aspetti tecnico giuridici e le principali conseguenze pratiche dei nuovi adempimenti in materia di antiriciclaggio, con il supporto dell'avvocato Paolo Pesando, Consulente FIMAA Nazionale, e quindi dell'Attestato di Certificazione Energetica, con l'aiuto dell'Ing. Alberto Brunetti, dell'Unità Progetto Energia -Sviluppo del Sistema Energetico della Regione del Veneto.

A seguire un ampio spazio dedicato a quanti vorranno interagire con i relatori per affrontare dubbi, chiedere chiarimenti e proporre casistica utile a meglio comprendere cosa comporti adempiere alle nuove disposizioni di legge su questi argomenti così delicati.

Un momento informativo dunque, ma anche di scambio di esperienze e di consigli che è stato richiesto con urgenza dal mondo della mediazione sia immobiliare che creditizia.

Infatti, come ci spiega il Presidente Alessandro Simonetto nella sua presentazione all'evento:
"sempre più si assiste nella normativa antiriciclaggio ad un aggravio di adempimenti burocratici ed amministrativi per gli agenti immobiliari e per i mediatori creditizi (identificazione del cliente, registrazione dei contratti e dei finanziamenti, segnalazione di operazioni sospette, ecc.): il professionista diviene così "parte attiva" del controllo. Ciò, da un lato sembra positivo: dimostra, almeno nel nostro caso, il riconoscimento del legislatore nei confronti del ruolo determinante e qualificato della figura del mediatore, l'apprezzamento della sua professionalità e competenza.

Ma, d'altro canto, i decreti legislativi 231/2007 e 151/2009 comportano criticità - operative e organizzative - che devono trovare risposta per non comprimere quello che è la vera funzione del mediatore e, soprattutto, metterlo in grado di svolgere serenamente il proprio servizio. Ne risulta altresì un aggravio procedurale e di maggiori costi, se non si troveranno modalità che definiscano meglio ruoli e limiti di responsabilità, nonché adeguati strumenti a garanzia del corretto adempimento dei nuovi obblighi.

Per quanto concerne invece la novità dell'Attestato di Certificazione Energetica - previsto anche per gli annunci commerciali dal D.Lgs 192/2005, come modificato dall'art. 13 del D. Lgs. 3 marzo 2011, n. 28 - questo nuovo adempimento dovrebbe promuovere effettivamente un servizio di qualità, che vede l'agente immobiliare consigliare il cliente, evidenziando il valore aggiunto della riqualificazione energetica dell'immobile (ecosostenibilità, minori costi e minori consumi). Il rischio, altrimenti, è che si instauri un mercato parallelo su valori depressi. Pertanto la consapevolezza che l'ACE sia davvero un servizio ad alto valore aggiunto deve essere promossa dalla qualificata opera degli agenti immobiliari, che devono far percepire l'Attestato come un elemento a tutela del valore e della qualità del patrimonio immobiliare locale e del Paese."

La partecipazione è libera previa registrazione presso la segreteria organizzativa rif.: dott. Pierpaolo Dall'Agnola, Confcommercio Unione Venezia, pierpaolo.dallagnola@confcom.it oppure telefonando allo 041 5310988.

In allegato: mimetype invito assemblea Fimaa

02/09/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole