Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 27 Aprile 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

GLI SCONTI AUMENTANO

 .
 

GLI SCONTI AUMENTANO, MA I CONSUMI CALANO

Monitoraggio saldi estivi in provincia di Venezia

L'Ufficio Studi di Confcommercio Unione Venezia ha aggiornato al 17 luglio il monitoraggio dei saldi estivi nel settore moda, analizzando i risultati di questionari somministrati ad un campione di 50 commercianti della provincia di Venezia, appartenenti all'intero ambito territoriale della provincia (da Chioggia a San Michele al Tagliamento) e rappresentanti proporzionalmente tutte le tipologie merceologiche del comparto moda (abbigliamento, calzature, intimo, pelletteria, articoli sportivi e per la casa).

Rispetto ai saldi estivi 2011, la percezione del 63,4% degli intervistati è che nei primi dieci giorni di vendite di "fine stagione" si sia confermato un netto decremento delle vendite, decremento che era peraltro già stato avvertito sin dal primo weekend dei saldi partiti sabato 7 luglio. Per due commercianti su tre i saldi vanno male.

Anche la minoranza del 36,5% di rispondenti che valutano un andamento positivo, si dimostrano tuttavia cauti, visto che tra questi ultimi il 72% sostiene si tratti solo di un incremento nelle vendite non superiore al 5%. Invece, il 44% del campione ha accusato un calo nelle vendite superiore al 10%, e tra tutti coloro che registrano una diminuzione, ben il 15% affermano che essa superi il -30%!

"In conclusione - afferma la Responsabile dell'Ufficio Studi Noemi Simonini - l'analisi delle frequenze nelle risposte attesta il decremento medio attorno al -17%."

Dall'analisi è risultato che i prodotti più richiesti sono t-shirt, abiti da donna, bermuda e pantaloni, ed altri accessori o prodotti, purché economici. Il valore dello scontrino medio si attesta sull'importo di € 84,00 a persona, pur essendoci alcune significative variazioni a ribasso o a rialzo naturalmente dipendenti dalla tipologia specifica di negozio e clientela.

Giannino Gabriel, Presidente di Federazione Moda Italia provinciale di Venezia, commenta preoccupato il dato: "la crisi morde e i saldi purtroppo lo confermano, i consumi calano nonostante si applichino
sconti maggiori degli anni precedenti. Se uniamo questi dati alla previsione formulata da un recente studio Astra Ricerche sul sentiment degli italiani, emerge che il clima di fiducia è sceso ai minimi
storici, con il 66% dei cittadini sfiduciati ed un reddito disponibile che, anche per l'inasprimento del carico fiscale, si assottiglia sempre più. E tuttavia l'appuntamento con i saldi è ancora un evento capace di coinvolgere e di attrarre anche turisti, un'occasione non solo per i consumatori - che possono trovare qualità, profondità di assortimento, taglie e colori a prezzi decisamente interessanti - ma anche per gli operatori commerciali che dai saldi stanno cercando quella boccata di ossigeno e la liquidità per affrontare le impegnative scadenze dell'autunno/inverno.
E' un anno di saldi particolari - conclude Gabriel - i nostri clienti spendono il denaro riflettendoci bene; da parte nostra siamo impegnati nei nostri negozi per offrire l'esperienza, i consigli e il miglior prezzo possibile per vincere la pesante crisi insieme a loro".

20/07/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole