Questo sito ´┐Ż stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi ´┐Ż il 24 Giugno 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Quando finirà la crisi?

 .
 

Quando finirà la crisi?

Londra, 12 novembre 2008. Sono trascorsi (già? appena?) due mesi dallo scoppio (con l'inopinato fallimento della banca "Lehman Brothers") di quelle che poi si rivelarono essere solo le prime avvisaglie della grande crisi dalla quale non siamo ancora usciti.
Alla inaugurazione dell'anno accademico della "London School of Economics", Sua Maestà la Regina Elisabetta II, con l'aria un po' così che solo le regine d'Inghilterra si possono permettere, si rivolge al professor Luis Garicano, direttore della prestigiosa scuola, dicendo all'incirca: "beh...ma voi esperti, mica ci avevate detto nulla di questa bufera che si è scatenata..."
Da allora, tutti gli esperti (e non perché l'avesse chiesto la regina Elisabetta) si sono prodigati a formulare previsioni regolarmente smentite dai fatti.
Ci sarà la ripresa, ci sarà un rimbalzo,ogni tanto qualcuno crede di intravvedere la luce in fondo al tunnel ma si tratta, al massimo, di miraggi.
Un paio d'anni fa mi è capitato di ascoltare, quasi di nascosto, un colloquio tra personaggi autorevoli che dicevano, all'incirca, così: "è finito un ciclo, è finita un'era, dobbiamo riposizionarci, rivedere i nostri comportamenti, perché non ci sarà ripresa o, se ci sarà, potrebbe capitare tra due come tra dieci anni per motivi ora non prevedibili, questa di oggi è la nuova normalità". Purtroppo anche questa considerazione si è rivelata errata e da allora abbiamo continuato ad andare di rodolon (pronuncia "rodoeon") e ancora non si sa quando toccheremo il fondo.
Personalmente ho un'ipotesi che provo a manifestare.
Sono assolutamente certo che i primi segnali positivi si avranno dal mese di settembre del 2015 e che la carestia potrà dirsi conclusa dal 2016.
Come mai? Ma è chiaro: stiamo attraversando i sette anni delle vacche magre! Sìììì, so bene che questa tesi non ha alcuna evidenza scientifica ma, perdonate, vi pare che quelle scientifiche abbiano funzionato? Datemi retta: duemilasedici.
Solo fine della crisi o anche ripresa? Mah! Questo non lo so. Nella Bibbia, prima vengono i sette anni di vacche grasse e poi quelli di carestia. Giuseppe, figlio di Giacobbe, Visir d'Egitto, durante il periodo di prosperità accantona un quinto dei prodotti per gli anni a venire (proprio come abbiamo fatto noi). Cosa succeda poi, sotto il profilo economico, non sta scritto. Accontentatevi che finisca la discesa verso il basso.

L'autore (se così si può dire) assicura di aver scritto queste note tra le ore 20.30 e le 20.47 del 12.12.2012, senza aver ingerito bevande alcooliche né assunto sostanze psicotrope. Farete fatica a crederci ma è così.

Danilo De Nardi

14/12/2012


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright ´┐Ż 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole