Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 21 Luglio 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

DIVIETO ALCOLICI AI MINORI DI 16 ANNI

 .
 

DIVIETO VENDITA E SOMMINISTRAZIONE ALCOLICI AI MINORI DI 16 ANNI

Il Ministero dell'Interno con la circolare che si allega ribadisce e diffonde a tutte le prefetture il parere fornito nel 2009 alla prefettura di Milano relativo al divieto di vendere bevande alcooliche (+ 1,2°) ai minori.

Con la circolare allegata, che è indirizzata a tutti i Prefetti della Repubblica, il Ministero, dopo aver precisato che il divieto in parola opera nei confronti dei minori si anni 16 e non 18, ribadisce, ai fini del divieto di fornire alcoolici ai minori di anni 16, che l'articolo 689 del codice penale, che pone tale precetto e lo sanziona, riguarda anche la vendita per asporto.

Si precisa che chiunque effettua la vendita per asporto ha l'obbligo non solo di accertare l'età del cliente, ma anche che questi non appaia affetto da malattia di mente o che non si trovi in manifeste condizioni di deficienza psichica a causa di altra infermità.

Relativamente ad alcune perplessità che vengono ricorrentemente sollevate in ordine alla legittimità della richiesta dei documenti da parte degli esercenti, si richiama la disposizione contenuta nel comma 2 dell'articolo 24 del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98 che al fine di consentire l'accertamento dell'età stabilisce che "il titolare dell'esercizio identifica i giocatori mediante richiesta di un idoneo documento di riconoscimento".

Si tratta, come già chiarito dal Ministero dell'Interno, non di una identificazione richiesta da un pubblico ufficiale al quale il cittadino ha il dovere giuridico di mostrare i documenti (cfr. art. 641 codice penale, articolo 4, TULPS e articolo 294 regolamento di esecuzione TULPS), ma di un onere per ottenere una prestazione che in assenza della esibizione del documento deve essere rifiutata (cfr. art. 187 regolamento di esecuzione TULPS).

Da quanto sopra deriva anche il divieto di vendere (quello di somministrare è già previsto dalle leggi regionali sui pubblici esercizi) alcoolici tramite distributori automatici.

mimetype allegato 1 circo 38-11interno_alcol_2011.pdf

20/07/2011


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole