Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 23 Settembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

PRIMA EDIZIONE DE "IL FIORE IN TAVOLA"

 .
 

TERMINA CON SUCCESSO LA PRIMA EDIZIONE DE "IL FIORE IN TAVOLA"

Bilancio conclusivo della rassegna floroenogastronomica
di Confcommercio Unione Venezia

Sono stati utilizzati 10.000 fiori, serviti 4.000 piatti, stappate 400 bottiglie, il tutto per il piacere di circa 800 commensali: questi i numeri conclusivi della prima edizione de "Il fiore in tavola", la rassegna floroenogastronomica ideata da Confcommercio Unione Venezia e realizzata dal 20 maggio al 15 luglio in dieci ristoranti della provincia lagunare.

L'idea di mettere insieme i migliori ristoratori della Fipe, i maestri fioristi di Federfiori e i sommelier professionisti dell'AIS per far conoscere e degustare i fiori, non solo a centrotavola, ma anche nel piatto e nel calice... ha dunque avuto successo.

Se da sempre infatti i fiori sono stati impiegati per abbellire i luoghi delle grandi occasioni, quelli commestibili (fiori eduli) hanno iniziato a prendere sempre più piede in cucina; ed è proprio qui che la capacità creativa dei fioristi ha incontrato l'arte ai fornelli degli chef ed il gusto per l'abbinamento dei sommelier, per creare un mix unico di fiori, piatti e vini da gustare fino in fondo con gli occhi, con la bocca e con il naso.

Rose, orchidee, calle, garofani, ortensie, gerbere, margherite hanno colorato i centrotavola, sono state date in omaggio come segnaposto alle Signore, hanno allestito gli ingressi dei locali o hanno dato un tocco di classe al guardaroba e ai bagni. I fiori sono stati protagonisti assoluti di queste serate, ricreando ambienti che - come dice il Presidente Provinciale di Federfiori Claudio Marigo - sono stati studiati dai nostri maestri fioristi come un abito su misura, con i necessari sopralluoghi preliminari, studio grafico, prove tecniche, fino al risultato finale... molto apprezzato dal pubblico, in particolare dalle Signore.

Al Burchiello di Mira, Da Guido a Jesolo, Dall'Amelia di Mestre, il Carpaccio a Venezia, Alla Botte di Portogruaro, la Valsugana a Mestre, El Fontego di Chioggia, Le Pavane a Santa Maria di Sala, la Fiaschetteria Toscana di Venezia e Paioa a Cavarzere; questi i nomi dei locali che - sottolinea il Direttore di Confcommercio Unione Venezia Danilo De Nardi - hanno saputo stupire gli ospiti con piatti e abbinamenti veramente ricercati, tra i quali si sono distinti:

- ANTIPASTI: salmone con burro di malga alla rosa canina, insalata di astice e fiori di borragine con pompelmo rosa
- PRIMI: ravioli al nero di seppia con granzeola e margherite, tagliolini con vongole e gamberoni ai fiori di calendula, paccheri con salsa di scorfano e menta
- SECONDI: tagliata di tonno con aceto balsamico e fiori di acacia, bocconcini di coda di rospo gratinati alla viola, scampi marinati con zenzero e petali di viole, branzino al cartoccio in ragù di garofani
- DESSERT: biscotti al miele con crema ai fiori di camomilla, sorbetto alla rosa e cioccolato, gelato alla lavanda.

L'abbinamento tra piatto e fiori eduli è stato dunque frutto di una lunga ricerca; ancora forse più difficile l'abbinamento fiori-vini, sia perché - osserva il Delegato Provinciale dell'AIS Paolo Chinellato - è stata la prima volta che in Italia si è tentato un abbinamento specifico del vino con i fiori, sia perché si è cercato di farlo utilizzando prevalentemente vini del territorio provinciale o regionale. Ed ecco allora che grandi vini come il Prosecco di Valdobbiadene, la Ribolla Gialla del Friuli, il Lison Classico di Pramaggiore, il Soave delle colline veronesi, il Vespaiolo di Breganze, il Fior d'Arancio dei colli Euganei, il Recioto della Valpolicella ed, infine - anche se non si tratta propriamente di un vino - il sublime Rosolio, hanno accompagnato i piatti in modo eccellente, sempre ben serviti e presentati dai professionali sommelier dell'AIS.

Questo prima edizione del viaggio floreale tra ambienti, sapori e profumi della buona tavola veneziana si è dunque concluso positivamente: "il progetto, realizzato in collaborazione con l'Azienda Speciale della Camera di Commercio Venezi@Opportunità - afferma il Presidente Provinciale di Confcommercio Unione Venezia Massimo Zanon - ha messo in stretta sinergia diverse categorie del nostro mondo associativo, generando entusiasmo, voglia di innovazione e sano spirito di competizione.
Queste emozioni, unite al positivo riscontro del pubblico, ci fanno ben pensare che l'iniziativa possa essere ripetuta il prossimo anno... I miei collaboratori - conclude il Presidente - stanno già pensando a nuovi elementi che possano ulteriormente impreziosire l'idea quale, ad esempio, il vetro artistico di Murano, compagno del vino nei calici e del fiore nei vasi.
Un grazie a tutti i partner e gli sponsor che hanno reso possibile quest'iniziativa e un arrivederci quindi all'edizione 2012 de il fiore in tavola!"

 In allegato:
1) mimetype immagine grafica progetto
2) foto segnaposto El Fontego a Chioggia
3) foto fiori al soffitto Fiaschetteria Toscana a Venezia
4) foto centrotavola Da Guido a Jesolo

19/07/2011


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole