Questo sito ´┐Ż stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi ´┐Ż il 28 Luglio 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Tipicità e tradizione a tavola

 .
 

TIPICITÀ' E TRADIZIONE A TAVOLA

OLTRE 80 I RISTORANTI ADERENTI

Sono 88 i primi ristoranti che hanno aderito al progetto della Provincia di Venezia "Tipicità e tradizione a tavola", per la promozione dei prodotti locali nel circuito della ristorazione e della ricettività veneziana, e che quindi utilizzeranno nei propri locali il logo dell'iniziativa che certifica l'utilizzo di prodotti a chilometro zero.

Il protocollo del progetto, promosso dall'assessore all'agricoltura Massimiliano Malaspina, è stato firmato oggi, nel corso di una conferenza stampa a Mestre dai rappresentanti delle associazioni di categoria degli agricoltori e dei Consorzi di tutela dei prodotti tipici (Confagricoltura rappresentata da Giulio Rocca, e Coldiretti da Giorgio Piazza, Copagri rappresentata da Franco Menazza) e dai rappresentanti di esercenti e commercianti (Confcommercio e Upave rappresentate da Danilo De Nardi e Confesercenti rappresentata da Maurizio Franceschi). Il progetto sarà operativo dal prossimo 1° maggio.

Il progetto prevede l'assegnazione da parte della Provincia di Venezia di targhe con un logo che potranno esporre gli esercenti che aderiranno all'iniziativa, e di adesivi con logo da apporre sui menù per segnalare i prodotti tipici utilizzati, impegnandosi quindi a promuoverli. Tra le produzioni da proporre in aggiunta all'offerta dei singoli ristoranti e da porre in particolare evidenza i vini DOC (Lison Pramaggiore, Piave, Riviera del Brenta) il montasio DOP di Summaga di Portogruaro, i radicchi IGP di Chioggia, Treviso e variegato di Castelfranco secondo le proprie stagionalità, gli asparagi di Giare, di Badoere, di Palazzetto, di Bibione e il Verde Amaro Montine. A fronte dell'impegno della Provincia, a segnalare anche sui media gli esercizi che aderiscono all'iniziativa, le associazioni degli esercenti si impegnano a promuovere il prodotto tipico tra i loro iscritti mentre alle associazioni di produttori e ai Consorzi di Tutela spetta il compito di segnalare le aziende produttrici del prodotto, di garantirne la disponibilità sul mercato e provvedere al rispetto dei relativi disciplinari di produzione. Una specifica Commissione, formata da rappresentanti della Provincia e delle categorie, avrà il compito di controllare l'effettivo il rispetto dell'adesione al protocollo.

«Vogliamo che non sia un vanto proporre piatti o vini di luoghi lontani ma proporre i prodotti locali, anche perché i 33 milioni di turisti che ogni anno vengono nel nostro territorio si aspettano di trovarli - spiega l'assessore Malaspina - Non un obbligo, ovviamente, ma una scelta consapevole di promozione della nostra terra prima di ogni altra, nella convinzione che agricoltura e turismo concorrono strettamente all'immagine del territorio e solo attraverso una concreta collaborazione tra i produttori agricoli e i ristoratori si può affrontare al meglio la crisi che tocca entrambe le categorie».


In allegato: pieghevole progetto con prodotti e ristoranti aderenti.

mimetype pieghevole.pdf

24/03/2011


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright ´┐Ż 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole