Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 21 Agosto 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Accordo Banche

 .
 

PIU' CREDITO ALLE IMPRESE DEL TERZIARIO (E A MINOR COSTO)

Siglato l'accordo tra Confcommercio Venezia, Fidimpresa, Banca Santo Stefano e Banca San Biagio - Credito Cooperativo

Il difficile rapporto tra credito ed imprese cambia approccio.
Dopo anni di tensioni e mesi di crisi di liquidità, quello che era un rapporto segnato dalla complessità e pieno di criticità si evolve, grazie ad una nuova iniziativa siglata da tre attori primari del contesto economico: l'Unione CONFCOMMERCIO di Venezia, Fidimpresa Venezia, e due banche del Credito Cooperativo, Banca di Santo Stefano e Banca San Biagio.
Oggi a Mestre è stato siglato l'importante accordo che rappresenta per le imprese associate Confcommercio della provincia di Venezia una vera e propria boccata di ossigeno.
Viene messo a disposizione delle imprese del commercio e del terziario- spiega il presidente della CONFCOMMERCIO veneziana Massimo Zanon- " un plafond di 10 milioni di euro, garantendo velocità effettiva nella definizione delle pratiche e sconti reali di liquidità, grazie a piani di ammortamento e tempi di rimborso fissati a condizioni estremamente vantaggiose per il mondo delle piccole e medie imprese."
"Si tratta"- prosegue Zanon- "di un'operazione di assoluto rilievo, che si inserisce tra le pieghe delle regole di Basilea 2. Le garanzie di Fidimpresa, con tassi di assoluta competitività, contribuiscono ad agevolare l'accesso al credito per le nostre imprese; la convenzione con le Banche di Credito Cooporativo agevola ulteriormente i nostri associati riducendo i tempi burocratici di rimborso e garantendo scontistiche tangibili."
"La questione "credito" assume, con questa iniziativa, un contorno senza dubbio più morbido e flessibile, assolutamente necessario"- afferma Zanon - "in un contesto di crisi come questo dove il rapporto con il credito sta subendo inasprimenti inaccettabili e tempi non più sostenibili. Occorre una presa in carico diretta delle esigenze delle imprese".
Non è un caso che per due commercianti su tre il problema liquidità sia considerato la vera emergenza per far fronte alle spese di gestione correnti, agli aumenti delle bollette, degli affitti ed ai costi fissi del lavoro dipendente.
Zanon conclude: "Va dato merito ai due Istituti della velocità con la quale hanno concordato questa iniziativa; da parte nostra vi è l'auspicio che anche il resto del credito cooperativo si aggregherà con ulteriori risorse, per una totale copertura del nostro territorio".

mimetype 15 Dicembre 2009 rassegna stampa.pdf  431 KB

14/12/2009


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole