Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 20 Novembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

CONTRIBUTO SISTRI 2011

 .
 

CONTRIBUTO SISTRI 2011

CHIARIMENTI E SANZIONI

Come noto, il comma 3 dell'articolo 4 del Dm 17 dicembre 2009, prevede che il contributo SISTRI per l'anno 2011 debba essere riferito all'anno solare di competenza, indipendentemente dal periodo di effettiva fruizione del servizio, e versato entro il 31 gennaio dell'anno di riferimento.

La mancata operatività del sistema determinatasi nel corso del 2010, nonostante l'avvenuta iscrizione delle imprese, ha indotto al Confederazione ad intraprendere un'azione politica nei confronti del Ministero dell'Ambiente al fine di introdurre nella normativa misure di conguaglio a favore degli operatori che si sono iscritti secondo i termini previsti dalla normativa, o, quantomeno, uno slittamento dei termini previsti per il pagamento.

Proprio su tale aspetto possiamo anticipare che, da notizie informalmente ricevute da autorevoli esponenti ministeriali, dovrebbe essere stato firmato dal Ministro dell'Ambiente un decreto ministeriale contenente il testo coordinato della normativa SISTRI derivante dall'unificazione dei precedenti cinque decreti emanati in materia e che dovrebbe contenere, anche, un rinvio a fine aprile p.v., del termine per il pagamento del contributo SISTRI per l'anno 2011

Riterremmo quindi consigliabile attendere gli sviluppi della questione fino all'ultimo giorno utile, prima di procedere al pagamento.

Ricordiamo, in proposito, che il regime sanzionatorio previsto per il periodo transitorio di applicazione del Sistri decorre dal giorno successivo (Cfr. articolo 39, comma 1, D.Lgs 3 dicembre 2010, n. 205) a quello indicato dall'articolo 12, comma 2 del DM 17 dicembre 2009. Ne consegue che, con l'ultima proroga del regime transitorio introdotta dal Dm 22 dicembre 2010, le sanzioni specifiche del SISTRI vengono sospese fino al 31 maggio p.v..

Solo dal 1 giugno p.v., quindi, tali sanzioni entreranno in vigore e con esse, in particolare, la disposizione prevista dall'articolo 260-bis del D.Lgs 152/2006 che disciplina il mancato pagamento del contributo per l'iscrizione al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti nei termini previsti (31 gennaio p.v.).

In particolare, il comma 2 prevede che i soggetti obbligati che omettono tale pagamento saranno puniti con una sanzione amministrativa pecuniaria da duemilaseicento euro a quindicimilacinquecento euro.

In caso di rifiuti pericolosi, invece, si applicherà una sanzione amministrativa pecuniaria da quindicimilacinquecento euro a novantatremila euro. All'accertamento dell'omissione del pagamento conseguirà obbligatoriamente, inoltre, la sospensione immediata dal servizio fornito dal sistema nei confronti del trasgressore.

26/01/2011


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole