Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 20 Novembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Lavoratori immigrati

 .
 

Lavoratori immigrati

Al via le procedure per la richiesta del nulla osta

Sono complessivamente 98.080 i permessi che potranno essere rilasciati per lavoratori immigrati extracomunitari non stagionali, plafond al quale si aggiungono ulteriori 6.000 unità previste dal precedente D.P.C.M del 1 aprile 2010.
Non tutte le nazionalità sono contemplate, ma solo alcune, come emerge dalla circolare del Ministero dell'Interno che si allega per completezza a questa news.
Precisamente le quote - da intendersi a livello nazionale ancora, rinviando al momento successivo alla procedura di "prenotazione" la distinta al livello locale in base alle effettive esigenze pervenute dai diversi sportelli unici per l'immigrazione delle province - sono così ripartite:
52.080 per i cittadini provenienti da stati che stanno per sottoscrivere specifici accordi di cooperazione in materia migratoria, quota ripartita ulteriormente tra i singoli stati;
30.000 per il settore del lavoro domestico e di assistenza e cura della persona;
11.000 per conversione in permessi di soggiorno per lavoro subordinato non stagionale di cui 3.000 permessi di soggiorno per studio, 3.000 per permessi di soggiorno per tirocini e/o formazione e 4.000 permessi di soggiorno per lavoro stagionale ed infine 1.000 permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati ai cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell'Unione Europea;
4.000 per cittadini stranieri non comunitari residenti all'estero che abbiano completato i programmi di formazione ed istruzione nel paese di origine;
500 per lavoratori, sia subordinati che autonomi, di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado in linea diretta di ascendenza, residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile.
Le modalità per procedere all'iscrizione - ormai esclusivamente telematica - non hanno subito modifiche sostanziali, come si può vedere dal vademecum del Ministero dell'interno che pure alleghiamo alla news in formato .pdf.
L'iscrizione, che potrà essere preceduta da una sorta di preiscrizione, sempre telematica, ma che non avrà alcuna priorità né alcuna validità di per sé, potrà essere fatta direttamente dal datore di lavoro ovvero da uno degli operatori accreditati: a tal fine si invita a contattare tempestivamente gli uffici di Confcommercio del proprio mandamento, per risolvere sin d'ora eventuali dubbi e criticità ovvero per prenotare l'iscrizione telematica.
A tal fine si evidenzia e ribadisce che che:
- le domande possono essere presentate esclusivamente on-line dai portali presenti sul sito del Ministero dell'Interno ( www.interno.it) e sul sito ww.sportellounicoimmigrazione.interno.it 
- è già disponibile sul sito del Ministero dell'Interno l'applicativo per la compilazione dei moduli;
- per ogli operatori accreditati, si ricorda che la password fornita avrà una durata limitata e che sarà possibile richiederne una nuova con le stesse modalità utilizzate precedentemente
Il Ministero dell'Interno ha rinnovato inoltre la possibilità di accedere ai suoi uffici per chiedere ogni chiarimento sulle modalità di utilizzo del portale telematico chiamando direttamente il numero verde 800 969 522.

mimetype CircolareMinisteroInterno.pdf

mimetype ModalitàDecretoFlussi2011.pdf

26/01/2011


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole