Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 17 Novembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Cosa si aspettano gli Italiani dal 2011?

 .
 

Cosa si aspettano gli Italiani dal 2011?

Confcommercio ha condotto il consueto sondaggio di fine anno - Confcommercio-Format - per conoscere le aspettative degli Italiani sull'andamento del nuovo anno.
I tono sono tutt'altro che ottimisti: infatti solo il 18,9% degli italiani si azzarda a dire che la situazione economica del Bel Paese sarà migliore, mentre per il 48,0% permarrà la difficile situazione congiunturale del 2010. I pessimisti ad oltranza sono un terzo il 33,1%: per loro c'è da aspettarsi di peggio.
Quindi poco meno di sette italiani su dieci ritengono che lo scenario del Paese, nel corso del 2011, si manterrà uguale o migliorerà rispetto al 2010. Per la verità la quota degli ottimisti, ancorché minoritaria, recupera qualche punto rispetto al passato, grazie ai giovani, per lo più maschi residenti al Nord) e quindi si riducono anche i pessimisti (prevalentemente donne, giovanissimi e anziani, residenti al Sud).
Un quadro che, tra cauto ottimismo al Nord e propensione al pessimismo al Sud, conferma le "due Italie" che la persistente situazione economica sta accentuando soprattutto a livello personale o della propria famiglia.
Gli Italiani temono soprattutto l'incertezza verso il futuro (per il 53,3% delle famiglie), la salute (41,9%), le difficoltà a fronteggiare economicamente le proprie esigenze (32,6%) connesse con la serenità economica di molte famiglie, in particolare nelle regioni del Sud Italia.
Ma gli Italiano sono lungi dal rassegnarsi: più realisti che ottimisti, gli Italiani hanno stanno comunque imparando dalla crisi ad essere forse più sobri ma sicuramente più attenti ai consumi soprattutto in termini di ottimizzazione del rapporto qualità e prezzo.

17/01/2011


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole