Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 24 Aprile 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

ALI

 .
 

ALI

Tariffe postali per l'editoria

Con il DM 30 marzo 2010 del Ministero dello Sviluppo Economico, emanato di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, viene stabilito, con effetto immediato, che le tariffe agevolate previste dai decreti ministeriali del 13 novembre 2002 del Ministero delle Comunicazioni e del 1° febbraio 2005 sono applicabili fino al 31 marzo 2010.

Lo stesso decreto determina che, in caso di sopravvenuto accertamento di disponibilità finanziarie nell'ambito del bilancio autonomo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, verranno prese in considerazione tariffe agevolate per il resto del 2010, da definire con un successivo decreto.

Si ricorda che i due decreti ministeriali citati prevedevano tariffe agevolate per:

• invii di stampe periodiche in abbonamento postale edite da soggetti non
iscritti al registro nazionale della stampa e non rientranti nella categoria «enti e associazioni senza fini di lucro»

• invii di programmi di abbonamento spediti in abbonamento postale dai soggetti non rientranti nella categoria «enti e associazioni senza fini di lucro»

• pubblicazioni informative di enti, enti locali, associazioni ed altre organizzazioni senza fini di lucro, anche in lingua estera da spedire all'estero

Tale provvedimento ha pertanto un impatto sui costi di spedizione della stampa prodotta dalle realtà associative del sistema confederale, un problema del quale gli uffici competenti si stanno occupando al fine di ottenere dal Governo una riconsiderazione delle attuali tariffe.

Si evidenzia che il nuovo tariffario si trova on line, alla pagina http://www.poste.it/postali/prodottieditoria/
Tariffe_Editoria_Decreto30_Marzo.pdf

del sito delle Poste Italiane www.poste.it. Le tariffe indicate sono per spedizioni prelavorate in conformità con la "Guida alla Spedizione alle Stampe".

"Il provvedimento improvviso e con effetto immediato, che il governo ha approvato il 30 marzo, con il quale vengono abolite le tariffe agevolate per l'editoria, mette in seria difficoltà il comparto editoriale-librario con grave danno economico per le librerie editrici e gli operatori del settore". Lo sostengono in una nota l'Ali (Associazione librai italiani) e Confcommercio.

Le conseguenze di questa decisione potrebbero essere disastrose per la vita delle librerie, ma anche per la cultura e l'informazione del paese, visto che attraverso lo strumento postale si riescono a raggiungere zone che registrano carenze distributive.

"È indispensabile un ripristino immediato delle tariffe agevolate - afferma il presidente dell'Ali Paolo Pisanti - e la ricerca di soluzioni adeguate insieme alle istituzioni e a tutti gli altri attori della filiera. Con Confcommercio e Aie, Associazione italiana editori, intraprenderemo le azioni necessarie per evitare che un settore già in forte crisi possa risentire di un provvedimento così penalizzante".

08/04/2010


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole