Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 27 Aprile 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Decreto Milleproproghe

 .
 

Ecco il Decreto Milleproproghe

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicembre 2009 il decreto legge n.194, che consente, oramai com'è consuetudine ogni fine ano, di rinviare alcune scadenze che altrimenti porrebbero un po' tutti - amministrazione compresa - fuori tempo massimo.
Ecco dunque quali sono le voci di più diretto interesse per le attività rappresentate da Confcommercio. Va detto, tuttavia, che trattandosi di un devcreto Legge, entro sessanta giorni -pena il suo decadimento - dovrà essere convertito in Legge da Parlamento: non si esclude, pertanto, che in corso di lettura le Camere non aportino alcuni emendamenti.

A - Materia fiscale

1. Rientro dei capitali dall'estero
La disposizione in esame fissa al 30 aprile 2010 il nuovo termine per il rimpatrio o la regolarizzazione in Italia delle attività detenute all'estero
Alle attività detenute a partire da una data non successiva al 31 dicembre 2008, in caso di rimpatrio o regolarizzazione, si applica un'imposta straordinaria:
a) con un'aliquota sintetica del 60 per cento per le operazioni di rimpatrio o di regolarizzazione perfezionate entro il 28 febbraio 2010;
b) con un'aliquota sintetica del 70 per cento per le operazioni di rimpatrio o di regolarizzazione perfezionate dal 1° marzo 2010 al 30 aprile 2010.
Si ricorda che alle operazioni perfezionate entro il 15 dicembre 2009 si applica, invece, l'aliquota inferiore del 50%.

2. Studi di settore: correttivi a seguito del riconoscimento della crisi economica
Per gli anni 2009 e 2010, il termine di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale degli studi di settore è prorogato dal 30 settembre rispettivamente al 31 marzo 2010 e al 31 marzo 2011.

3. Proroga uso pin code per le trasmissioni telematiche fiscali
Rinviata al 1. gennaio 2011 obbligo dell'uso della carta di identità elettronica per accedere ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni (Ministero dell'economia e Agenzie fiscali comprese).Le trasmissioni telematiche gestite dal Ministero dell'economia e delle finanze potranno svolgersi con le consuete modalità per tutto l'anno 2010.

4. Trasmissione telematiche
Viene prorogata al mese di gennaio 2011 la piena operatività del nuovo sistema di trasmissione mensile delle dichiarazioni dei sostituti d'imposta così come previsto dall'art. 44-bis del D.L. n. 269/2003 sulla semplificazione delle dichiarazioni stesse.
Per i sostituti d'imposta, tenuti alla trasmissione telematica delle dichiarazioni annuali, per l'anno 2010 è prevista una fase sperimentale, le cui modalità e la cui durata dovrà essere stabilita mediante provvedimento di concerto tra l'Agenzia delle entrate e l'INPS.

5.Proroga dei termini di ravvedimento operoso per presentazione modello RW
il decreto in oggetto proroga al 30 aprile 2010 il termine di 90 giorni entro il quale i lavoratori dipendenti e i pensionati che hanno omesso di presentare il modulo RW della dichiarazione dei redditi per l'anno 2008 possono usufruire del ravvedimento operoso.

6. Proroga della deduzione forfetaria dal reddito d'impresa per gli esercenti impianti di distribuzione carburanti
La deduzione forfetaria, sulla base dei ricavi conseguiti, di cui al comma 1 dell'art. 21 della legge 448/1998, in favore degli esercenti gli impianti di distribuzione di carburante, è prorogata anche per i periodi di imposta 2009 e 2010.

B - DISPOSIZIONI IN MATERIA AMBIENTALE

1. TARSU: rinviata l'adozione della TIA
Prorogato al 30 giugno 2010 il termine entro il quale, se il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare non avrà adottato il regolamento di cui al comma 6 dell'articolo 238 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, i comuni che intenderanno adottare la tariffa integrata ambientale (Tia) potranno farlo ai sensi delle disposizioni legislative e regolamentari vigenti.

2. RAEE (art. 9, comma 2)
Viene prorogata al 1° gennaio 2011 l'entrata in vigore del sistema di responsabilità individuale del produttore, previsto dall'articolo 11 del Dlgs 151/2005, per il finanziamento delle operazioni di gestione dei cd. RAEE nuovi (ossia immessi sul mercato dopo il 13 agosto 2005). Il differimento si è reso necessario in attesa di una norma armonizzata comunitaria volta a disciplinare le modalità di apposizione della marcatura sulle singole apparecchiature elettriche ed elettroniche, ai fini dell'identificazione del produttore.

C - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TURISMO

1. Concessioni demaniali marittime: c'è la proroga!
Proroga delle concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative. La norma prevede che le concessioni in essere alla data di entrata in vigore del decreto in oggetto e in scadenza entro il 31 dicembre 2012 sono prorogate fino a tale data.

D - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI INFRASTRUTTURE E TRASPORTI

1. Codice della Strada - limitazioni alla guida per neopatentati
Viene spostata al 1° gennaio 2011 l'entrata in vigore dei limiti di potenza specifica dei veicoli (50 Kw/T) previsti dall'art. 117 del Codice della strada, comma 2bis, per la guida dei neopatentati durante il primo anno di detenzione della patente di guida.

2. Sospensione efficacia delle limitazioni all'attività di noleggio con conducente
Nelle more della ridefinizione della disciplina della legge del 15 Gennaio 1992 n.21 in materia di trasporto di persone mediante autoservizi non di linea, viene ulteriormente prorogata fino al 31 marzo 2010 la sospensione dell'efficacia delle limitazioni all'attività di noleggio con conducente.

E - DISPOSIZIONE VARIE

1. Commercializzazione di medicinali veterinari omeopatici (art. 6, comma 3)
La disposizione interviene sull'articolo 24 del decreto legislativo n.193 del 2006, di attuazione della direttiva 2004/28/CE recante codice comunitario dei medicinali veterinari, prorogando di ulteriori di due anni, ossia al 31 dicembre 2011, il termine entro il quale i medicinali veterinari omeopatici in commercio, conformemente alla normativa previgente, possono continuare ad essere commercializzati.

2. Proroga del termine di pubblicità legale (art. 2, comma 5)
L'art. 2, comma 5, proroga al 1° luglio 2010 il termine di cui all'art. 32, comma 5, legge 18 giugno 2009, n. 69, per la cessazione dell'effetto di pubblicità legale delle pubblicazioni cartacee al fine di consentire agli enti pubblici locali, ed in particolare a quelli di più piccole dimensioni, di predisporre appositi siti informatici attraverso cui adempiere ai propri obblighi di pubblicità legale.

3. Internet point - Contrasto al terrorismo internazionale (art. 3, comma 1)
L'art.3, comma 1 proroga al 31 dicembre 2010 la data prevista dall'art. 7 comma 1 del decreto legge 27 luglio 2005, n.144, convertito in legge 31 luglio 2005, n. 155. In base a tale disposizione, fino alla suddetta data, chiunque intenda aprire un pubblico esercizio o un circolo privato di qualsiasi specie, nel quale sono posti a disposizione del pubblico, dei clienti o dei soci apparecchi terminali utilizzabili per le comunicazioni, anche telematiche, deve chiederne la licenza al questore. La licenza non è richiesta nel caso di sola installazione di telefoni pubblici a pagamento, abilitati esclusivamente alla telefonia vocale.

07/01/2010


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole