Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 27 Giugno 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

INAIL

 .
 

INAIL

Istruzioni su Comunicazione unica al Registro delle imprese

L'INAIL ha fornito istruzioni in merito alla "Comunicazione unica per la nascita dell'impresa". Con una sola comunicazione telematica al Registro delle imprese è possibile, infatti, assolvere agli obblighi connessi all'inizio dell'attività imprenditoriale, sia nei confronti del sistema camerale, sia ai fini fiscali e previdenziali.
Le imprese, inoltre, effettuata la comunicazione, possono iniziare subito l'attività, poiché la ricevuta telematica rilasciata dal Registro delle imprese "costituisce titolo per l'immediato avvio dell'attività imprenditoriale, ove sussistano i presupposti di legge".

La Comunicazione unica per la nascita dell'impresa consente di effettuare:
- la dichiarazione di inizio attività a fini IVA, da presentare all'Agenzia delle Entrate nonché di ottenere il codice fiscale e/o la partita IVA attribuiti;
- la domanda di iscrizione al Registro delle imprese, da presentare alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;
- la denuncia di iscrizione all'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro, da presentare all'INAIL (denuncia di esercizio); 
- la domanda di iscrizione all'INPS;
- la domanda di iscrizione all'albo delle imprese artigiane. Per tale iscrizione, l'operatività della Comunicazione unica è definita di intesa con le singole Regioni.

La Comunicazione unica trova applicazione anche in caso di modifiche o cessazione dell'attività d'impresa.
Con particolare riferimento all'INAIL, rientrano nell'ambito applicativo della Comunicazione unica le denunce riguardanti:
- le variazioni anagrafiche inerenti il codice ditta (ragione sociale con codice fiscale invariato, legale rappresentante, sede legale, ecc.);
- le variazioni consistenti in aperture e cessazioni di posizioni assicurative territoriali (PAT) correlate alle sedi dei lavori esercitati; 
- la cessazione del codice ditta per cessazione dell'attività.

Sono escluse dalla procedura, invece, tutte le variazioni inerenti il rischio assicurato in base alle Tariffe dei premi, nonché i dati retributivi (variazioni dei dati classificativi del rapporto assicurativo).

Operatività della Comunicazione unica e periodo transitorio
Dal 1° ottobre 2009 è operativa la Comunicazione unica per la nascita dell'impresa, mentre il servizio per le variazioni e cessazioni sarà attivo in un secondo momento.
La nuova normativa ha previsto un periodo transitorio di sei mesi - a decorrere dal 1° ottobre 2009 - durante il quale le imprese e i loro intermediari hanno la facoltà di effettuare gli adempimenti "con le modalità previgenti" (sportello polifunzionale).

La denuncia di iscrizione all'INAIL
Per quanto riguarda l'INAIL, nella modulistica per la Comunicazione unica è presente la denuncia di esercizio, da compilare con gli stessi dati del modello cartaceo e del servizio on line già in uso sul sito www.inail.it in Punto Cliente.
La denuncia di iscrizione all'INAIL tramite Comunicazione unica è ammessa se, contestualmente, l'utente inoltra al Registro delle imprese:
- la domanda di iscrizione con immediato inizio dell'attività; 
- la dichiarazione di inizio attività per impresa già iscritta.
Le specifiche tecniche del formato elettronico per la denuncia dell'iscrizione di un'impresa all'INAIL sono pubblicate sul sito dell'Istituto.

La Comunicazione unica non ha modificato la normativa in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, pertanto continuano ad applicarsi le vigenti disposizioni in materia di obbligo assicurativo, di termini di presentazione delle denunce obbligatorie e del relativo sistema sanzionatorio.
La denuncia di iscrizione deve essere presentata all'INAIL contestualmente all'inizio dell'attività e per ogni singola sede di lavoro devono essere comunicati tutti gli elementi richiesti con il modulo di denuncia predisposto dall'Istituto e presente nella modulistica per la Comunicazione unica

Modalità di presentazione della Comunicazione unica
La Comunicazione unica richiede la firma digitale e deve essere presentata all'ufficio del Registro delle imprese competente per territorio in modalità telematica oppure mediante supporto informatico (con consegna diretta del supporto rimovibile allo sportello del Registro imprese competente).
La procedura è interamente telematica e prevede l'utilizzo del software gratuito "ComUnica", realizzato dalle Camere di Commercio, che guida l'utente nella compilazione del modello.
Nel sito internet www.registroimprese.it è stata pubblicata la "Guida alla compilazione della Comunicazione unica d'impresa", che contiene tutte le informazioni utili.

Gli utenti di Comunicazione unica
Per effettuare la Comunicazione unica gli utenti devono essere in possesso:
- di firma digitale, prodotta tramite certificato qualificato ai sensi del Codice dell'amministrazione digitale;
- di credenziali per "Telemaco", che è il sistema informatico delle Camere di commercio con cui devono essere spedite le pratiche al Registro delle imprese;
- di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dell'impresa.

Nel caso di trasmissione telematica tramite Web Browser, l'utente accede al sito internet www.registroimprese.it con la Carta nazionale dei servizi, la carta di identità elettronica o carta dotata di certificato standard CNS di autenticazione.
Nel caso di Web Service, la connessione avviene mediante scambio di certificato digitale tra le applicazioni del mittente e del Registro imprese e le credenziali del mittente, individuate sempre tramite le carte descritte, sono incluse nella richiesta del servizio.

Per quanto riguarda la PEC, nel modello di Comunicazione unica deve essere indicata la relativa casella PEC, corrispondente alla casella dell'impresa, in quanto le ricevute e le comunicazioni relative al procedimento sono trasmesse a tale indirizzo, oltre che al mittente.
Nel caso in cui l'impresa non sia provvista di casella PEC, lo dichiara nella Comunicazione unica e le Camere di commercio provvedono immediatamente ad assegnare una casella PEC ai fini del procedimento, senza costi per l'impresa.
Tale eventualità può riguardare esclusivamente le imprese individuali, in quanto la normativa ha previsto l'obbligo per le società di indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al Registro delle imprese.
La Comunicazione unica può essere effettuata direttamente dal legale rappresentante dell'impresa, oppure da un intermediario. In quest' ultimo caso, se nella pratica di Comunicazione unica è presente la denuncia di iscrizione all'INAIL, essa deve essere firmata digitalmente da un soggetto abilitato a svolgere adempimenti in materia di lavoro, previdenza e assistenza sociale ai sensi della legge n. 12/1979.
É stata perciò prevista un'apposita funzione di "import/export" per lo scambio della pratica "ComUnica" tra i diversi soggetti coinvolti negli adempimenti richiesti per l'apertura di una nuova impresa.
Al momento del ricevimento della Comunicazione unica, il sistema informatico del Registro delle imprese provvede "a verificare che i soggetti dichiaranti e firmatari della comunicazione siano quelli titolati a rappresentare l'impresa presso gli enti previdenziali o assistenziali o fiscali".
Per consentire i controlli automatizzati, all'interno del modulo dell'INAIL è stata prevista una apposita maschera relativa alla tipologia del denunciante (responsabile dell'impresa, consulente del lavoro, altro professionista equiparato a sensi della legge n. 12/1979, servizio istituito da Associazione di categoria).
Se il denunciante è un intermediario, è necessario che il soggetto sia registrato in Punto Cliente.
Al momento del rilascio dell'abilitazione per Punto Cliente l'INAIL verifica la sussistenza dei requisiti previsti dalla legge n. 12/1979 in capo al richiedente.
Qualora i controlli abbiano esito negativo, la Comunicazione è irricevibile e il sistema notifica immediatamente l'informazione alla casella dell'impresa.

Procedimento di Comunicazione unica
Una volta superati i controlli previsti, la Comunicazione unica è protocollata immediatamente nel sistema del Registro delle imprese e, se presentata in modalità telematica, la protocollazione avviene automaticamente.
A seguito della protocollazione, il sistema rilascia la ricevuta, che consente l'immediato avvio dell'attività imprenditoriale, qualora ne sussistano i presupposti di legge.
La ricevuta è inviata alla casella di posta elettronica certificata dell'impresa e al mittente della Comunicazione unica.
La Comunicazione unica viene quindi trasmessa alle Amministrazioni competenti, che contestualmente comunicano al Registro delle imprese il numero identificativo della richiesta e l'esito del ricevimento della Comunicazione unica.
Per le denunce di iscrizione trasmesse all'INAIL, il sistema informatico dell'Istituto rilascia automaticamente il numero di codice ditta e il numero di posizione assicurativa territoriale (PAT) relativa ad ogni sede dei lavori indicata in denuncia e smista quest'ultima alla Sede INAIL competente.
Nel caso in cui, in fase istruttoria, l'impresa - identificata dal codice fiscale - risulti già assicurata oppure non sia soggetta all'obbligo assicurativo, l'INAIL provvede a comunicare all'indirizzo PEC l'annullamento del numero di codice ditta e del numero PAT già assegnati.
L'INAIL deve emettere il certificato di assicurazione entro il termine massimo di trenta giorni, fermi restando i minori tempi medi fissati dall'Istituto.

Istruzioni operative
Le nuove modalità di iscrizione tramite Comunicazione unica non comportano alcuna novità di rilievo, infatti le denunce sono trattate esattamente come le denunce di iscrizione web provenienti da www.inail.it - Punto Cliente.
L'INAIL individuerà un referente, che dovrà curare l'informazione specifica riguardante obblighi, termini e contenuto delle denunce di iscrizione all'INAIL nonché i soggetti legittimati ad effettuare le comunicazioni ai sensi della legge n. 12/1979. Ad ogni modo, le nuove modalità di iscrizione saranno illustrate in appositi incontri con gli utenti intermediari.
Gli utenti possono seguire la lavorazione della denuncia di iscrizione accedendo a Punto Cliente e selezionando la funzione Consultazione - Stato pratica.

07/10/2009


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole