Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 28 Luglio 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

AGENZIA DELLE ENTRATE

 .
 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Documenti di spesa attestanti l'acquisto di medicinali

Con la circolare n. 40/E del 22 luglio 2009, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito ai requisiti che le fatture e gli scontrini fiscali attestanti l'acquisto di medicinali devono possedere ai fini della deduzione dall'imponibile e della detrazione d'imposta.
Il chiarimento è stato reso necessario dopo che il Garante per la protezione dei dati personali, in data 29 aprile 2009, ha emesso un Provvedimento, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 107 dell'11 maggio 2009, in materia di certificazione della spesa sanitaria per l'acquisto di medicinali invitando l'Amministrazione finanziaria a fornire, al riguardo, indicazioni immediatamente operative.
La deduzione dall'imponibile e la detrazione d'imposta disciplinata dagli artt. 10, comma 1, lett. b) e 15, comma 1, lett. c) del Tuir, spetta a condizione che le predette spese siano certificate dal cosiddetto scontrino parlante ovvero "da fattura o da scontrino fiscale contenente la specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e l'indicazione del codice fiscale del destinatario".
Il requisito della qualità del prodotto acquistato risulta essere soddisfatto se sullo scontrino verrà riportato il numero di autorizzazione all'immissione in commercio (AIC) del farmaco, rilevato mediante lettura ottica del codice a barre: per ragioni di tutela della riservatezza e della dignità del contribuente non sarà, invece, più necessario indicare la denominazione del farmaco acquistato, come precedentemente precisato con la risoluzione 5 luglio 2007, n. 156.
Per poter fruire dell'agevolazione, quindi, gli scontrini fiscali emessi dal 1° gennaio 2010 dovranno contenere:

- la natura e la quantità dei medicinali acquistati, dove il primo requisito risulta soddisfatto se sul documento di spesa viene riportata l'indicazione della generica dizione di "farmaco" o di "medicinale";

- il codice alfanumerico posto sulla confezione di ogni medicinale;

- il codice fiscale del destinatario dei medicinali.

Sino al 31 dicembre 2009, potranno ritenersi validi ai fini agevolativi sia gli scontrini emessi con il vecchio sistema e , quindi, con l'indicazione del nome del medicinale in luogo del nuovo codice (AIC), sia quelli emessi secondo le nuove modalità indicate dal Garante e fatte proprie dall'Agenzia.

28/08/2009


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole