Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 30 Maggio 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

CENTRO STUDI

 .
 

CENTRO STUDI

Consumi di aprile: segnali di ripresa, ma ancora deboli

Anche se la fase più acuta della crisi può ritenersi superata (primo trimestre del 2009), ancora non si vedono segnali concreti di un consolidamento del clima di fiducia e della ripresa dei consumi. Infatti, la dinamica della domanda delle famiglie, al netto delle componenti stagionali ed accidentali, appare ancora connotata da una perdurante incertezza del dato congiunturale che ad aprile, dopo un mese di marzo positivo, torna a ridursi seppure in misura marginale (-0,4%). E' quanto emerge dall'Indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) che, oltre ad evidenziare anche una stagnazione in termini tendenziali, impone una lettura dei dati con la stessa cautela di quelli relativi a marzo, in considerazione dell'influenza esercitata dal diverso periodo in cui è caduta la Pasqua negli ultimi due anni.
Segnali di un contesto meno negativo rispetto ai mesi finali del 2008 e all'inizio del 2009 sembrano provenire dalle indagini relative al clima di fiducia delle famiglie, che mostra, nel mese di maggio, una moderata crescita posizionandosi sui livelli della fine del 2007. Va segnalato che a questo dato si è associata, a maggio, una contenuta inversione di tendenza del clima di fiducia anche sul versante delle imprese manifatturiere e dei servizi, orientato a migliori prospettive.
La stabilità registrata ad aprile dall'ICC riflette una sostanziale stasi della domanda sia per i beni che per i servizi ed evidenzia l'attenuarsi delle dinamiche negative per quasi tutti i settori considerati. Solo per la mobilità il dato dell'ultimo mese mostra un arretramento rispetto ad aprile 2008.
In particolare, gli acquisti di articoli d'abbigliamento e calzature hanno evidenziato ad aprile, dopo un lungo periodo di consistenti riduzioni, una contenuta tendenza all'aumento (+0,4%). In considerazione dell'ampiezza delle dimensioni dei cali registrati negli ultimi mesi, che ha coinvolto essenzialmente l'abbigliamento esterno, e della presenza di alcuni elementi stagionali, bisognerà attendere maggio e giugno per verificare se si è giunti ad una fase di stabilizzazione del mercato.

05/06/2009


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole