Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 24 Agosto 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

TRASPORTI

 .
 

TRASPORTI

Installazione nuovi specchi retrovisori sui veicoli pesanti in circolazione

A partire dal prossimo 1° Aprile, ai sensi del Decreto del Ministro dei Trasporti 11/1/2008, i veicoli per il trasporto di merci di massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate, non omologati per tipo o per singolo esemplare ai sensi del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti 19 novembre 2004 di recepimento della Direttiva 2003/97/Ce e successive modificazioni, dovranno essere muniti, dal lato passeggeri, di specchi grandangolari e di accostamento conformi a quanto prescritto rispettivamente per gli specchi di categoria IV e V dal Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti 19 Novembre 2004.

Da tale obbligo sono esclusi i veicoli immatricolati prima del 1° Gennaio del 2000, i veicoli di categoria N2 con massa totale autorizzata non superiore alle 7,5 tonnellate nei quali è impossibile installare uno specchio di categoria V rispettando le condizioni dettate dall'art. 2 comma 2 lettera b) del DM 11/1/2008 (lo specchio deve essere completamente visibile dal posto di guida e nessuna sua parte deve essere situata a meno di 2 cm, con la possibilità di applicare una tolleranza di + 10 cm, dal suolo, indipendentemente dalla posizione in cui è regolato lo specchio, quando il veicolo si trova in condizioni di carico pari al peso totale ammissibile), i veicoli pesanti soggetti a misure nazionali entrate in vigore prima dell'attuazione della direttiva 2003/97/CE, e successive modificazioni,che prevedono il montaggio dal lato del passeggero di altri dispositivi per la visione indiretta che coprono almeno il 95% del campo di visibilità totale a livello del suolo degli specchi di categoria IV e V definiti nel D.M 19 novembre 2004 che ha recepito tale Direttiva

In deroga alla disposizione generale, l'art. 3 del D.M. stabilisce che la stessa è ritenuta rispettata qualora i veicoli siano dotati, dal lato del passeggero, di specchi grandangolari e di accostamento la cui combinazione di campi di visibilità copra almeno il 95% del campo di visibilità totale a livello del suolo di uno specchio di categoria IV ed almeno l'85% del campo di visibilità totale a livello del suolo di uno specchio di categoria V (D.M. 19 Novembre 2004)

Inoltre,ai sensi del comma 3 del medesimo art. 3, i veicoli che a causa della mancanza di soluzioni tecniche disponibili ed economicamente sostenibili non possono essere dotati di specchi conformi ai criteri prescritti dal D.M possono essere dotati di specchi supplementari e/o altri dispositivi di visione indiretta purché la combinazione di tali dispositivi copra non meno del 95% del campo di visibilità a livello del suolo di uno specchio di categoria IV e non meno dell'85% del campo di visibilità a livello del suolo di uno specchio di categoria V (D.M. 19 Novembre 2004).

Il Decreto 11 Novembre 2008 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha definito l'iter procedurale da seguire per l'installazione degli specchietti retrovisori, prevedendo il ricorso ad un'officina espressamente autorizzata dal costruttore del veicolo o degli specchi medesimi che è tenuta a rilasciare, al termine dell'operazione, una dichiarazione di installazione redatta secondo il modello allegato allo stesso D.M., e disponendo anche l'obbligo di sottoporre i veicoli, ai fini dell'aggiornamento della carta di circolazione, a visita e prova da parte degli Uffici della Motorizzazione Civile competenti in relazione alla sede dell'officina che ha effettuato l'adeguamento. L'adeguamento della Carta di Circolazione potrà avvenire anche successivamente al 1° Aprile ed in occasione della revisione annuale del veicolo. A tal proposito, alcuni Uffici della Motorizzazione hanno dato istruzioni affinché la visita e prova per l'aggiornamento della carta di circolazione possa svolgersi anche presso le officine accreditate dall'Amministrazione per la revisione dei predetti mezzi.

02/04/2009


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole