Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 19 Novembre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

FEDERALISMO FISCALE

 .
 

FEDERALISMO FISCALE

Che ne pensa Confcommercio?

L'audizione presso la Commissione Parlamentare per le Questioni regionali, tenutasi lo scorso 29 ottobre, è stata l'occasione per presentare le posizioni di Confcommercio in merito alla proposta di riforma fiscale in ottica federalista.
Confcommercio ha seguito in questi anni il dibattito sulla attuazione della riforma federalista del 2001 adottando sostanzialmente due prospettive.

La consapevolezza dell'irreversibilità del processo di rimodulazione costituzionale da una parte e, dall'altra, la responsabilità, a tutela delle imprese rappresentate, nel valutarne l'impatto sul tessuto connettivo dell'economia.

E' di tutta evidenza che questa seconda direttrice ha potuto svilupparsi a pieno soltanto di recente, da un anno circa a questa parte, perché è solo di recente che la volontà politica sul nuovo assetto dello Stato ha trovato traduzione in concrete iniziative legislative di fonte governativa: nel 2007 con il disegno di legge delega n. 3100 della precedente legislatura ed oggi con il disegno di legge delega n. 1117 del 15 ottobre 2008.
Proprio l'occasione della presentazione di quest'ultimo provvedimento, che viene esaminato - nel contesto dell'indagine conoscitiva sul federalismo fiscale - da codesta Commissione insieme ad altre proposte parlamentari centrate sulla materia del federalismo, offre lo spunto per connotarne anche la valenza "economico/istituzionale": il disegno di legge di delega al Governo in materia di federalismo fiscale, in attuazione dell'articolo 119 della Costituzione, è, infatti, proposto all'attenzione del Parlamento come parte integrante della manovra di finanza pubblica.
Confcommercio ha seguito in questi anni il dibattito sulla attuazione della riforma federalista del 2001 adottando sostanzialmente due prospettive.
La consapevolezza dell'irreversibilità del processo di rimodulazione costituzionale da una parte e, dall'altra, la responsabilità, a tutela delle imprese rappresentate, nel valutarne l'impatto sul tessuto connettivo dell'economia.

Nel file mimetype allegato .pdf, riportiamo un ampio stralcio dell'audizione

10/11/2008


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole