Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 22 Agosto 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

CAROVITA

 .
 

CAROVITA

Inflazione record a quota 4.1 %

Il carovita arriva ad un nuovo record che non toccava dal giugno 1996: secondo la stima dell'Istat, i prezzi al consumo a luglio sono aumentati del 4,1 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, con un netto + 0,5 per cento dalla fine di giugno. Solo dodici mesi fa l'inflazione faceva registrare un + 1,6 per cento e, se può consolare, l'attuale 4,1 per cento di luglio si è verificato in tutti i paesi europei.
Stando ai rilevamenti di Eurostat in tutta la Zona euro l'inflazione si è attestata al + 4,1 per cento. A trainare la corsa dei prezzi sono naturalmente i rincari energetici e, cosa assai più preoccupante, quelli alimentari, soprattutto dei cibi poveri, pane e pasta.
Su base mensile i prezzi sono aumentati dello 0,5%. Sulla base dei dati finora pervenuti gli aumenti mensili più significativi dell’indice per l’intera collettività si sono verificati per i capitoli Bevande alcoliche e tabacchi (+ 2,0%), Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+1,5%) e Trasporti (+ 0,9%); variazioni nulle si sono registrate nei capitoli Abbigliamento e calzature e Istruzione. Una variazione negativa si e' verificata nel capitolo Comunicazioni (-0,7%). Gli incrementi tendenziali più elevati si sono registrati nei capitoli Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+8,6%), Trasporti (+7,1%) e Prodotti alimentari e bevande analcoliche (+6,4%). Una variazione tendenziale negativa si è verificata nel capitolo Comunicazioni (-3,2%).
“Il dato è coerente con quello di ieri dei prezzi alla produzione e conferma che nel sistema permangono elevate tensioni inflazionistiche, soprattutto per le voci relative all’energia ed agli alimentari trasformati, che allontanano sempre di più l’avvio di un processo di disinflazione”: questo il commento dell’Ufficio Studi Confcommercio sui dati diffusi dall’Istat.
“Questo fenomeno — precisa la nota — è comune a tutta l’area dell’euro. Infatti, le variazioni tendenziali dell’indice armonizzato per l’Italia e per il complesso della UEM continuano a muoversi in parallelo, evidenziando come l’aumento dei prezzi sia alimentato, in larga misura, dall’andamento delle variabili esogene internazionali. Il dato di luglio rende, quindi, probabile un’inflazione media annua per il 2008 prossima al 4%”.

06/08/2008


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole