Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 21 Ottobre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Turismo & Italia

 .
 

Turismo & Italia:

peggiora la posizione di rendita

A scommettere sul nostro Paese soprattutto gli stranieri, i quali vorrebbero però un Bel Paese più accessibile e meno caro

L’occasione per fare il punto della situazione, Confcommercio nazionale lo ha trovato al BIT, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, dove è stata presentata la “Analisi comparativa dei modelli turistici italiano e spagnolo”, realizzato in esclusiva dall’Istituto Piepoli, che ha esaminato tre aspetti chiave: l’organizzazione, la promozione ed i servizi.

Dall’analisi emerge come la Spagna sia il più importante competitore turistico dell’Italia in Europa, ma nello stesso tempo il nostro Paese continua comunque ad essere un forte attrattore anche per gli spagnoli.
Nel 2006, infatti, il 7,6% di italiani che ha viaggiato in Europa è andato in Spagna, mentre ben l’8,4% di spagnoli che ha viaggiato è venuto in Italia. Nell’indice mondiale della competitività turistica, però, la Spagna si colloca al 15° posto, rispetto all’Italia che ricopre la 33^ posizione. Dal 2002 al 2006 l’Italia ha incrementato del 4% il numero di arrivi negli alberghi di turisti stranieri, mentre la Spagna li ha incrementati del 7%, per un risultato complessivo comunque in parità di 34 milioni di turisti. L’Iva degli alberghi spagnoli si è però attestata al 7% rispetto a quella italiana che è al 10%, per un vantaggio competitivo di immediata comprensione.
L’organizzazione spagnola emerge come la più efficiente quanto a strategie di promozione - più mirate e meglio coordinate -, e a servizi ed infrastrutture.

In un confronto dei prezzi a livello europeo, la Spagna registra un valore pari ad 86 per il prezzo dei trasporti contro l’87 dell’Italia, negli alberghi e ristoranti l’Italia registra un valore pari a 103, mentre la Spagna si attesta a 92, e nei servizi culturali la Spagna segna un 97 rispetto al 92 dell’Italia.

Ma cosa pensano i nostri clienti più vicini? A sentire i tedeschi la Spagna si conferma il paese ideale delle vacanze, ricco di centri di interesse turistico, ma un po’ tropo affollata.
Significativo accostare qui cosa della Spagna ne pensano gli Italiani: un Paese divertente, innovativo e trasgressivo. Forse da questa prima impressione, ci sono già gli emergono già alcuni utili spunti da approfondire?ingredienti per i nostri esperti di marketing turistico?
Forse si se uniamo anche le critiche — affiancate però anche a considerazioni da tempo consolidate su chi ama il nostro Bel Paese — di spagnoli e tedeschi che ritengono comunque l’Italia  difficile da visitare, costosa ed elitaria.
Singolare e tutto da approfondire, poi, il fatto che gli italiani, pur coscienti di quanto abbiamo ritengono che proprio l’eccessiva ricchezza turistica complessiva soffoca e frena più che motivare. 

“Insomma l’Italia — ha commentato Bernabò Bocca, presidente di Confturismo-Confcommercio - per risalire nella classifica europea dovrebbe organizzarsi meglio, promuoversi meglio e pianificare uno sviluppo infrastrutturale anche finalizzato alla migliore fruizione del bene turismo.”

25/02/2008


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole