Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 24 Aprile 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Aiuti e Benefici

 .
 

Aiuti di Stato e accesso ai benefici per l’occupazione: facciamo il punto

E’ stata resa disponibile, da parte dell’INPS, la modulistica per effettuare la  dichiarazione sostitutiva prevista per l’accesso alle agevolazioni contributive qualificabili come aiuti di Stato. Va ricordato che i destinatari degli aiuti di Stato  possono avvalersi di tali misure agevolative solo se dichiarano di non aver ricevuto ovvero di aver ricevuto  e, successivamente, rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti  riconosciuti illegali o incompatibili con il mercato comune europeo.

Anzitutto, verifichiamo di essere in regola!
Con riferimento a tale adempimento, va sottolineato che tra gli aiuti dichiarati illegali o incompatibili sono comprese anche le agevolazioni contributive per contratti di formazione e lavoro usufruite  nel periodo: novembre 1995 -maggio 2001.
Com’è noto, Confcommercio, unitamente ad altre organizzazioni imprenditoriali, ha organizzato in proposito un contenzioso amministrativo e giudiziario nei confronti dell’INPS, sostenendo la legittimità delle agevolazioni contributive suddette (v.com.13 del 25.11.2005).

Quali sono e come si accede ai benefici di  Stato
Sono qualificabili come aiuti di Stato:
1. lo sgravio contributivo a favore delle imprese armatoriali per le navi iscritte nel “Registro Internazionale” (art. 6 del D.L. n. 457/1997, convertito, con modificazioni, nella legge n. 30/1998);
2. lo sgravio contributivo a favore delle imprese armatoriali per le navi che esercitano attività di cabotaggio marittimo (art. 21, c. 10, della legge n. 289/2002, e successive disposizioni di proroga);
3. i benefici contributivi, in misura superiore al 25%, previsti per i contratti di inserimento (artt. 54-59 del D. Lgs. n. 276/2003 e successive modifiche ed integrazioni).

Le ipotesi che danno titolo al datore di lavoro ad accedere alle agevolazioni qualificabili come aiuti di Stato, sono le seguenti:

a) non aver beneficiato degli aiuti di cui al precedente paragrafo;
b) aver beneficiato di taluno degli aiuti di cui alla lettera b) dell’elenco su menzionato entro la soglia “de minimis”;
c) aver beneficiato di taluno degli aiuti ed avere già restituito le somme corrispondenti all’ammontare dell’aiuto, comprensive degli interessi;
d) aver beneficiato di taluno degli aiuti ed avere già provveduto al deposito in un conto di contabilità speciale presso la Banca d'Italia, appositamente acceso dall'amministrazione competente al recupero, delle somme corrispondenti all’ammontare dell'aiuto, comprensive degli interessi.

Il modello di dichiarazione sostitutiva nel quale dovrà essere evidenziata, tra l’altro, la sussistenza di una delle condizioni sopra elencate, è disponibile nella sezione “Modulistica” del sito internet dell'Istituto www.inps.it a denominazione “SC36_Aiuti di Stato”.
I datori di lavoro che intendono beneficiare delle citate agevolazioni dovranno quindi inoltrare la necessaria dichiarazione sostitutiva,  prima dell’inizio della fruizione dei benefici attraverso le denunce DM10/2.
In sede di prima applicazione della norma, sono tenuti a fornire la dichiarazione sostitutiva, nel più breve tempo possibile e comunque entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della  circolare INPS n.124/2007 sulla Gazzetta Ufficiale, anche tutti i datori di lavoro che - a decorrere dal 1° gennaio 2007 - fruiscano o abbiano fruito dei benefici contributivi.
Il modulo contenente la prevista dichiarazione sostitutiva potrà essere inoltrato esclusivamente con modalità telematica.
I soggetti abilitati ai servizi on-line previsti per le “Aziende, consulenti e professionisti” potranno utilizzare, previa autenticazione, il servizio “Invio moduli on-line”. Solo al primo accesso sarà necessario compilare una scheda informativa.
Nella sezione “Servizi per modulistica on-line” è infatti presente, nell'elenco di moduli già predisposti per l'invio telematico, anche il modello “Aiuti di Stato - Dichiarazione ai fini dell’accesso”, che dovrà essere selezionato per la trasmissione del file. Il modulo potrà essere compilato on-line e potrà essere allegato (se già scaricato in precedenza), utilizzando la funzione “Sfoglia”.
In ogni caso è necessario non modificare il nome del file, altrimenti verrà inibita la funzione di invio. Infine, è importante ricordare di indicare anche la direzione INPS cui recapitare la dichiarazione.

23/11/2007


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole