Questo sito � stato realizzato con tecnologia Flash 7.0.
Se non visualizzi correttamente il filmato scarica il flash player
Oggi � il 19 Ottobre 2017 | Mappa del Sito  MAPPA DEL SITO  |  Gallery  FOTOGALLERY |  Link Utili  LINK UTILI
ASSOCIAZIONE   SERVIZI   FORMAZIONE   AREA RISERVATA   COMUNICAZIONE    CONTATTI  
Argomenti


Ricerca nel Sito
Inserisci un termine di ricerca
 
 .

Lavoro & Sicurezza

 .
 

Lavoro: dal 25 agosto obblighi più severi, più gravi le sanzioni

Confcommercio: necessario commisurare la sanzione alla reale gravità della violazione. Quando scatta la sospensione; Appalti: obbligatorio il tesserino di riconoscimento


Abbiamo già dato notizia delle novità della recente legge, entrata in vigore lo scorso 25 agosto , la numero 123/2007   che, oltre a prevedere una delega al Governo per l’emanazione di provvedimenti legislativi per il riassetto e la riforma delle norme che disciplinano la materia di salute e sicurezza sul lavoro,  ha introdotto  norme di immediata attuazione, le cui ripercussioni possono avere aspetti molto pesanti. Riteniamo pertanto ritornare sull'argomento, invitando per altro a rivolgersi tempestivamente agli uffici ASCOM del proprio mandamento per un check sulla propria regolarità e per gli opportuni chiarimenti, al fine di evitare di incorrere in violazioni  che potrebero comportare gravi misure sanzionatorie.

Più in dettaglio va ricordato che l’art.5 della L. 123/2007 prevede la sospensione dell'attività imprenditoriale qualora si riscontrino:

A)   occupazione di manodopera in nero in percentuale superiore al 20% dei lavoratori regolarmente occupati (compreso il personale extracomunitario clandestino)
B) reiterate violazioni in materia di riposi e superamento dell'orario massimo settimanale di lavoro;
C) gravi e reiterate violazioni in materia di sicurezza e salute del lavoro.

La Confcommercio sta ribadendo al Governo la necessità di sanzioni proporzionali alla gravità delle violazioni e ai rischi a cui sono esposti i lavoratori, ritenendo le stesse “eccessive” rispetto alle norme che effettivamente potrebbero essere infrante.

In previsione dell'emanazione dei decreti attuativi da parte del Governo si consiglia di prendere contatto con gli Uffici paghe dell'Ascom San Donà di Piave (tel. 0421-479994) e dell'Ascom Jesolo (tel. 0421-380785) per verificare l'adeguamento in materia di “sicurezza sul lavoro” nella Vostra azienda. Si raccomanda  infine il massimo rispetto della normativa in materia di lavoro.

La Tessera di Riconoscimento del lavoratore

L'art 6 della Legge 123 del 3 agosto 2007 ha introdotto inoltre un'importante novità nell'ambito dello svolgimento di attività in regime di appalto e subappalto:

Dal 1° settembre 2007 tutto il personale(nel computo vanno considerati tutti i lavoratori impiegati a prescindere dalla tipologia dei rapporti di lavoro instaurati, ivi compresi quelli autonomi) occupato dall'impresa appaltatrice o subappaltatrice a prescindere dal settore di attività nella quale opera (es. industria, servizi, agricoltura ecc) dovrà essere munito di apposita tessera di riconoscimento con fotografia e generalità del lavoratore e nome del datore da cui lo stesso dipende.

L'obbligo grava anche sui lavoratori autonomi che operano nel medesimo luogo di lavoro i quali sono tenuti, tuttavia, a provvedervi per proprio conto.
I datori di lavoro che occupano, nell'esecuzione dell'appalto, meno di 10 lavoratorii (fino a 9) potranno sostituire il tesserino di riconoscimento con la tenuta di un apposito registro da vidimare presso la Direzione Provinciale del Lavoro territorialmente competente.

Si riporta un fac simile del tesserino di riconoscimento, sollecitando di considerare con la massima attenzione il nuovo obbligo. Infatti, qualora abbiate contratti di appalto o subappalto in corso, la sanzione amministrativa pecuniaria comminata per ciascun lavoratore trovato senza tessera di riconoscimento va da € 100,00 a € 500,00.

icon 


 
 .  .

Homepage Contattaci Mappa del Sito Copyright � 2000 / 2012 - Confcommercio Unione Venezia - C.F. 80012160273
Tel. 041.5310988 | E-MAIL: unione@confcom.it

CREDITS | PRIVACY
Ascom Chioggia Ascom Cavarzere - Cona Ascom Riviera del Brenta Ascom Marghera Ascom Mestre Ascom mirano Ascom Basso Piave Ascom Portogruaro Ascom Venezia e Isole